martedì, 20 Ottobre, 2020

Scrive Salvatore Pane:
I funerali di Riccardo Lombardi, io c’ero

0

Lo ricordo spesso, quando con Antonio Spataro, Franco Marrazzo ed altri compagni partimmo in treno da Crotone, per essere a Roma ai funerali di Riccardo Lombardi.
Una partecipazione commossa, sentita, come quella di migliaia di socialisti giunti da ogni parte d’Italia, per rendere omaggio ad un grande uomo della Resistenza, il Prefetto della Milano liberata dal nazifascismo, l’ispiratore di alcune grandi riforme del primo centrosinistra, il riformista Socialista ed il paladino dell’unità della Sinistra. Moltissimi, giungemmo nella Capitale, per salutare la guida politica di tanti, allora, giovani socialisti, che in Riccardo Lombardi avevamo colto il binomio della politica e del rigore morale. Fu, per tanti di noi, un maestro della politica intesa come servizio e strumento di cambiamento.

 

Monito che ci ha accompagnati nell’impegno politico nel Partito Socialista Italiano, in quello sindacale e nelle varie esperienze nel Consiglio Comunale, nell’Amministrazione Cittadina ed infine nella Giunta Provinciale di Crotone. Nella vita, negli interventi e negli scritti di Riccardo Lombardi l’esempio di come un politico deve sempre seguire la stella cometa degli ideali e delle idee, per contribuire al progresso dei tanti e non ai privilegi di pochi. Purtroppo, sembrano e sono insegnamenti di un tempo perduto!!

 

Salvatore Pane

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply