martedì, 2 Marzo, 2021
Direttore Responsabile Mauro Del Bue

Scuola. Psi, le urgenze da affrontare al più presto

0

Patrizio Bianchi è il nuovo Ministro dell’Istruzione. L’economista era già conosciuto dal mondo dell’istruzione perché la Ministra Azzolina, ad aprile del 2020, lo aveva incaricato di coordinare il gruppo di lavoro per la riapertura delle scuole. Come coordinatore di questa “task force” aveva consigliato la riduzione del numero di alunni per classe. Bianchi in un libro pubblicato di recente ha sottolineato la necessità di avviare una vera fase costituente per la scuola. Sostenitore della “comunità educante”, potrebbe cercare di rafforzare la centralità delle scuole nei territori. Ieri, appena nominato, ha annunciato la necessità di fare una “scuola nuova”.

Certamente una novità sarebbe l’eliminazione del sovraffollamento delle classi, noi socialisti lo stiamo sostenendo da tempo.
Esistono poi altre urgenze.
Dal punto di vista sanitario, la necessità di vaccinare al più presto il personale scolastico; da quello didattico, la definizione dell’esame di maturità.

Poi, una campagna di reclutamenti massiccia. Servono procedure concorsuali semplici e trasparenti.
I tre concorsi banditi non possono essere sufficienti a coprire le oltre 200.000 cattedre oggi assegnate a supplenti. Serve perciò il concorso per titoli, con un unico esame finale al termine dell’anno di prova.
Noi socialisti lo chiediamo da tempo e con noi la Lega, LeU e parte del PD. Vedremo se queste forze politiche che da oggi governeranno insieme, sapranno e vorranno fare ciò che hanno prima dichiarato.
Altra emergenza che questo Governo, se vorrà, potrà affrontare grazie all’abbondanza di fondi già messi a disposizione dai governi precedenti e a quelli del “Recovery plan”, è quella relativa alla messa a norma e alla realizzazione di nuovi edifici scolastici.
Ultimo ma non meno importante, il rinnovo dei contratti del personale della scuola, poiché non potremo avere una scuola efficace fin quando non daremo il giusto riconoscimento sociale ed economico ai collaboratori scolastici, al personale amministrativo e ai docenti della nostra scuola pubblica.

Queste sono solo alcune emergenze che noi socialisti segnaliamo e speriamo vengano affrontate immediatamente dal nuovo Ministro dell’Istruzione. Urgenze che se contrastate nell’ottica di dare a tutti i nostri giovani pari opportunità, vedranno i socialisti fare la loro parte.

 

Enzo Maraio

Segretario nazionale PSI

 

Luca Fantò
Referente PSI scuola, università e ricerca

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply