martedì, 29 Settembre, 2020

Scuola
Creare condizioni per garantire pari opportunità

0

E’ certamente necessario impegnare risorse economiche e umane per l’istruzione pubblica, la scuola non è terreno di risparmio ma di investimento.
La Dad ha dimostrato i suoi limiti, le linee guida sembrano riconoscerlo solo in parte. E’ la possibilità di svolgere le lezioni in aule a misura di studente che va garantita ora, ai tempi del coronavirus, e anche successivamente, passata l’emergenza. La riduzione delle distanze tra alunni e non tra banchi a un metro lascia perplessi.
Lo Stato deve porsi al fianco dei Comuni e delle Province per sostenere lo sforzo necessario ad adeguare il patrimonio edilizio scolastico. C’è bisogno di più aule, nelle linee guida sembra esserci tali consapevolezza.

Vanno anche sostenuti i trasporti locali, che devono essere adeguati alle necessità sanitarie del momento, ma tale sostegno non può essere finalizzato al momento particolare ma dovrebbe dare il via ad azioni a carattere strutturale in grado di rendere il sistema di trasporto pubblico italiano più efficace.

Bene la volontà di investire un miliardo per assumere maggior personale docente e ATA ma questa richiesta deve dar luogo ad interventi strutturali e non limitati nel tempo. Un miliardo necessario ma non sufficiente. La scuola pubblica ha bisogno di più docenti, più personale amministrativo, più collaboratori scolastici. Servono più cattedre a tempo indeterminato e tali cattedre andrebbero coperte non con incarichi a tempo determinato bensì attraverso concorsi pubblici nazionali su base regionale.
Noi socialisti abbiamo fatto della battaglia per le pari opportunità dei giovani uno degli obiettivi del nostro impegno politico, impegno che ci vede al fianco dei lavoratori della scuola pubblica, poiché non esiste strumento più efficace per permettere ai cittadini di domani di godere oggi di pari opportunità.


Enzo Maraio

Segretario nazionale del PSI


Luca Fantò

Referente PSI scuola, università e ricerca

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply