sabato, 28 Novembre, 2020

Se il trumpismo può resistere ancora a lungo

0

Tra le certezze che emergono dalla campagna elettorale USA, due ci riguardano.
La prima. La democrazia americana non è più un modello per il mondo. Perché il livello del primo dibattito tra i due candidati è stato uno shock non solo per l’America. Perché sicuramente Biden prenderà più voti di Trump ma, anche superandolo di oltre 10 milioni, potrebbe ugualmente perdere le elezioni: una prospettiva di per sé tale da far pensare a troppi elettori che le carte della partita siano truccate.

 

La seconda certezza è che il risultato avrà conseguenze profonde anche da noi. Gli attacchi all’unità europea hanno infatti avuto una sponda nell’America di Trump. L’ascesa dei sovranisti è cominciata da lì e da lì può finire. Salvini è andato in giro con la mascherina pro Trump, anche se i sondaggi danno il presidente perdente. Perché mai un simile rischio per la sua immagine? Forse si tratta di insipienza. Ma più probabilmente si tratta di rischio calcolato. Salvini sa che, se perde Trump, il danno sarà per lui comunque grave. E perciò pensa che gli convenga ormai sostenerlo sino in fondo. Sa anche (e questo deve far riflettere) che il Trumpismo non finirà comunque con Trump e che su di esso la destra europea può fare un investimento a lungo termine.

 

(Leggi il Pdf)

 

Ugo Intini

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply