sabato, 25 Gennaio, 2020

Segui la “Pista Anarchica”, 50 anni dopo Piazza Fontana una generazione perduta

0

Secondo Paolo Emilio Taviani – ministro dell’Interno dal 1963 al 1968, e poi nel 1973 – cinquant’anni fa la bomba di Milano «non avrebbe dovuto provocare morti», ma «doveva esser un atto dimostrativo come lo furono quelli contemporanei di Roma»: solo all’ultimo, infatti, nell’Agenzia della Banca dell’Agricoltura di Piazza Fontana si decise di prolungare l’orario al pomeriggio. Una strage preterintenzionale, insomma. Anche per questo, probabilmente, anche in vista dell’attentato dimostrativo, aveva predisposto il copione della «pista anarchica»…

(Continua a leggere l’articolo)

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply