venerdì, 22 Novembre, 2019

Food&Book, “Sostenibilità, Salute e Lotta allo spreco”

0

La settima edizione di Food&Book sul tema “Sostenibilità, Salute e Lotta allo spreco”.
Tra gli eventi di punta una cena di gala per lo chef stellato Gennarino Esposito, una sfida all’ultima polpetta tra 10 chef italiani, una pièce per i 200 anni di Pellegrino Artusi e un convegno con ANP sulle professioni più proficue nel mondo della ristorazione. E, come sempre, tanti scrittori e autori in prima linea con le loro nuove opere editoriali

Dall’11 al 13 ottobre è in programma alle Terme Tettuccio di Montecatini Terme la settima edizione di Food&Book, la manifestazione che coniuga tra cibo e cultura in un format originale, nel quale scrittori e autori vengono coinvolti a raccontare le loro opere a tema enogastronomica e preparare specifiche ricette che ne identificano lo stile. Quest’anno la rassegna, organizzata dall’Associazione Leggere Tutti in collaborazione con Agra Editrice, Comune di Montecatini Terme, Terme di Montecatini Spa, Istituto Alberghiero di Montecatini Terme, Slow Food, avrà come argomento “Sostenibilità, salute e lotta allo spreco”.
Dichiara Sergio Auricchio, ideatore dell’iniziativa: “Il nostro vuole essere principalmente un Festival culturale integrato perfettamente in una città che non a caso è stata insignita dal Ministero dei Beni culturali del titolo di ‘Città del libro’. Durante questi anni sono cambiati i protagonisti del Festival, che si è arricchito di nuove collaborazioni, ma ciò che non è cambiato è l’impegno e l’attenzione soprattutto verso i giovani, in particolare verso gli studenti degli istituti alberghieri che arrivano a Montecatini in occasione del Festival da tutta la Penisola (nel 2018 erano più di 600). A loro è data la possibilità di confrontarsi in incontri ravvicinati con importanti chef per comprendere meglio non solo la loro professione ma anche l’etica e l’impegno sociale ad essa collegati: a questo riguardo il 12 ottobre abbiamo messo in programma un incontro sul tema delle prospettive di lavoro nella ristorazione cui parteciperanno, tra gli altri, oltre allo chef Gennaro Esposito, il direttore Risorse Umane di Autogrill Gabriele Belsito e Umberto Montano, Presidente di Mercato Centrale di Firenze. Infine, voglio esprimere un ringraziamento a Carlo Ottaviano che per tre edizioni è stato direttore del Festival contribuendo alla sua affermazione.”
Numerose le attività ed eventi in programma, come anche gli ospiti, scrittori e chef provenienti da ogni parte d’Italia che intervengono amichevolmente allo scopo di condividere il primo obiettivo del festival: quello di avvicinare alla lettura persone di tutte le età.

Tra gli appuntamenti gourmand si segnala la cena di Gala in onore di Gennaro Esposito chef del ristorante La Torre del Saracino di Vico Equense, in programma venerdì 11 ottobre, alle 20.30 presso il Grand Hotel & La Pace: a festeggiarlo in cucina con la preparazione di piatti straordinari, sarà lo chef stellato Massimo Spigaroli dell’Antica Corte Pallavicina, in un evento a tavola che si preannuncia davvero unico.
Al tema del “no spreco” è dedicata invece la cena di sabato 12 ottobre con un menu curato dallo chef Franco Aliberti che proporrà alcuni piatti che dimostrano come si possa realizzare un “piatto da chef” con quello che avanza in casa. Con Aliberti vi sarà Carlo Catani, autore di Tempi di recupero, scarti avanzi e tradizione nelle cucine dei grandi chef.
In tale ambito domenica 13 ottobre sarà dedicata a un prodotto iconico del riciclo alimentare: 10 chef si sfideranno nel realizzare polpette con ricettazioni diverse, dalla vegana al pesce, dalla carne a quella al cacio e pepe. Gli chef lavoreranno sotto l’occhio vigile di Anna Scafuri del Tg1, autrice di Una polpetta ci salverà.

Tra gli autori in programma, Renato Bernardi e Adriana Volpe presenteranno in anteprima Così mi piace, un libro che indica come sia possibile far piacere ai più piccoli prodotti spesso rifiutati come le lenticchie o il pesce; Eleonora Cozzella racconterà la sua Carbonara perfetta e Bruno Damini presenterà L’uovo di Marcello, fame e fama di grandi attori scomparsi che saranno presenti a Food&Book con le loro voci. Ci sarà anche lo scrittore Diego De Silva, che oltre a parlare dei suoi libri presenterà i vincitori del concorso Ti racconto una bufala promosso da “Leggere:tutti” insieme al Consorzio di tutela della mozzarella di bufala campana; Roberta Schira sarà per la prima volta a Food&Book con il libro appena uscito I nuovi onnivori, la gioia di mangiare tutto in cui sostiene un’alimentazione etica e tollerante. Sulla conflittualità legata al cibo, ma da un altro punto di vista, quello delle diete, interviene Patrizia Caldonazzo con un divertente pamphlet Le ho provate tutte, storie di diete e di insuccessi. Un’altra anteprima sarà il libro Qualcuno da Amare Qualcosa da Mangiare del social chef Lorenzo Biagiarelli. La tavola del commissario Montalbano sarà la protagonista ne la Caponatina di Adelina di Maddalena Baldini, un libro in cui sono raccolte le ricette del personaggio più famoso in Italia e non solo.

Un altro personaggio che “resusciterà” per Food&Book sarà Pellegrino Artusi: in occasione del prossimo anniversario dei 200 anni dalla nascita gli saranno dedicati un libro e una pièce teatrale curata dall’inesauribile Gianni Zagato; Artusi sarà interpretato dall’attore Gino Manfredi, mentre l’attrice Marina Benedetto presterà la propria voce alla fedele collaboratrice di Artusi, Marietta Sabatini.

Come ogni anno torna poi la degustazione di Slow Wine con la possibilità di scegliere tra gli oltre 1000 vini di 600 produttori della famosa guida. Spazio anche ai futuri chef con centinaia di studenti delle scuole alberghiere provenienti da tutta la Penisola che incontreranno gli ospiti del Festival (un incontro è previsto anche con Gennaro Esposito). Studenti, dirigenti scolastici e professori parteciperanno anche al convegno organizzato in collaborazione con Anp (Associazione nazionale dirigenti pubblici e alte professionalità della scuola) e Renaia (Rete nazionale degli Istituti alberghieri) Il lavoro nel canale Horeca: formazione, skill e competenze. Sfida all’ultimo calice, poi, con decine di studenti degli Istituti alberghieri impegnati nella Corsa dei camerieri con tanto di vassoi e bicchieri per le vie di Montecatini.

Animazioni a tema gastronomico anche per i bambini. La libreria Giodò, specializzata in libri per i più piccoli, organizzerà giochi, incontri e presentazioni di libri in tema con il Festival.

L’ingresso alle presentazioni ed iniziative all’interno delle Terme Tettuccio (esclusa la degustazione di Slow Wine (info al sito https://www.slowfood.it/slowine/) è libero.
Le cene di gala sono a pagamento ma con prezzi alla portata di tutti, al fine di far conoscere, anche a chi generalmente non se lo può permettere o non può andare nei ristoranti degli chef stellati, la cucina di questi grandi protagonisti.
Per convenzioni a stampa e pubblico interessati con strutture ricettive della zona è possibile scrivere una mail a info@leggeretutti.it

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply