sabato, 24 Ottobre, 2020

Sora Giorgia

1

Ieri sera in tv la Meloni mi é apparsa nelle vesti di borgotara da bar. Parla di Europa e di economia con la cultura della sora Lella. Dice che i soldi ce li danno a prestito, scandalizzata. Ma perché, ce li devono regalare? Dipende se il prestito é vantaggioso, come sembra, se cioé avrà una scadenza decennale, ventennale, trentennale, visto che il tasso d’interesse sara vicino allo zero e comunque inferiore a quello di mercato. Le ricordo che il prestito fatto alla Grecia, vedi editoriale di oggi sul Corriere di Lucrezia Reichlin, ha contribuito, con una scadenza trentennale senza interessi, a coprire il 40% del Pil greco. Ma la simpatica leaderina che piace tanto agli italiani ne ha detta un’altra delle sue e cioè: perché non togliamo i 14 miliardi che abbiamo messo a garanzia del Mes e non utilizziamo quelli? Ma come. Usciamo di fatto dall’Europa? Visto che nel Mes i soldi in proporzione li hanno messi tutti i paesi europei. Ma se noi abbiamo investito 14 miliardi la Bonino sostiene che di ritorno ne abbiamo avuti di più. Dunque? E che dire dei coronabond? Sapete chi non li vuole? Gli alleati della Meloni e di Salvini. I sovranisti in casa loro. E sapete perché oggi i titoli di stato spagnoli vengono pagati la metà di quelli italiani? Perché gli investitori non si fidano dei sovranisti e dei populisti alla Cinque stelle, e questi ultimi, purtroppo, sono al governo. Che pena….

Condividi.

Riguardo l'Autore

Mauro Del Bue

1 commento

  1. Avatar
    Paolo Bolognesi on

    Di fronte al ripensamento della UE nei nostri confronti – come si evince anche dall’odierna Prima Pagina di questo giornale, che titola “LE SCUSE” – verrebbe da dire che forse non avevano poi tutti i torti quanti si sarebbero aspettati, fin dall’inizio della emergenza in atto, una maggiore “solidarietà” verso il Belpaese, da parte della UE, e ora non resta che vedere come si configurerà e svilupperà questa nuova “sensibilità” (certamente apprezzabile, specie se le parole si tradurranno quanto prima in fatti concreti).

    Paolo B. 16.04.2020

Leave A Reply