domenica, 15 Settembre, 2019

PA. Bongiorno promette digitalizzazione e assunzioni

0

A ogni nuovo Governo la stessa promessa, meno burocrazia. Tutto questo è possibile solo grazie a nuovi dipendenti competenti sul fronte digitale, il solo che posso smaltire i ‘faldoni’. Il ministro della P.a, Giulia Bongiorno, in occasione del Forum Pa dice che lo Stato è pronto ad assumere. Tutto questo spiega, sarà possibile grazie a varie misure, tra “pensioni di vecchiaia, opzione donna, anticipate e ‘quota 100’ circa 500mila dipendenti pubblici nell’arco dei prossimi 3-4 anni avranno maturato i requisiti per ritirarsi”. Uscite che potranno essere sostituite da nuovo personale grazie allo sblocco del turnover. Inoltre il Ministro aveva anticipato che ci sarebbero stati nuovi concorsi. “Abbiamo già inserito disposizioni che prevedono modalità semplificate di svolgimento dei concorsi e prorogato l’efficacia di alcune graduatorie. Abbiamo eliminato al 100% le limitazioni al turn over e stanziato anche risorse per assunzioni straordinarie, oltre ad avere consentito agli Enti del Servizio sanitario nazionale e agli Enti locali di sostituire immediatamente il personale cessato dal servizio, senza attendere l’anno successivo”.
Infine il governo sta studiando un disegno di legge per istituire un corso universitario al termine del quale, annuncia il ministro Giulia Bongiorno, attraverso un concorso, si possa entrare nella pubblica amministrazione. “Oggi c’è un grosso problema per i giovani – ha detto Bongiorno-, non riescono a trovare lavoro quando escono dall’Università, di solito escono con un tipo di formazione estremamente generica”.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply