martedì, 25 Febbraio, 2020

Susanna Stivali, voce del jazz italiano e internazionale

0

“Caro Chico” è il titolo dell’ultimo progetto discografico di Susanna Stivali, una delle più interessanti voci del jazz italiano e internazionale. Realizzato tra il Brasile e l’Italia, il disco, come spiega il titolo, è dedicato a Chico Buarque De Hollanda, il famoso cantante, scrittore e compositore brasiliano, uno dei più famosi interpreti della Bossa Nova e della Musica Popular Brasileira. Tra i suoi capolavori “La banda”, portata al successo in Italia da Mina: e “Oh che sarà”, cantata da Ivano Fossati e Fiorella Mannoia. Ma sono decine e decine le versioni delle sue canzoni, non solo in Italia.

L’album è già uscito in versione carioca per la prestigiosa Biscoito Fino, mentre qui da noi è pubblicato dall’Egea.

Il disco sarà presentato in anteprima giovedì 17 gennaio al Teatro Studio dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, alle ore 21:00. I musicisti che accompagneranno Susanna Stivali all’Auditorium sono Alessandro Gwis, pianoforte, Marco Siniscalco, basso elettrico e contrabbasso, e Marco Rovinelli, batteria, e provengono da un linguaggio variegato, ognuno, con le sue caratteristiche qui insieme a raccontare una grande passione per la poetica sfaccettata di Chico Buarque De Hollanda.

Susanna Stivali usa il jazz come mezzo originale e personalissimo per reinterpretare tutte le anime del Brasile che Chico, compositore insieme colto e popolare, racconta attraverso la sua musica.

Molti dei brani che la cantante presenterà nel suo concerto sono stati scritti a quattro mani da Chico, assieme a grandi artisti come Vinicious De Moraes, Edu Lobo, Djava, e questa scelta rende ancora più interessante il lavoro di trovare un comune denominatore tra rielaborazione e omaggio.

Tra i traduttori dei brani del cd, interamente cantato in italiano, troviamo nomi come Sergio Bardotti, grande amante della cultura brasiliana, amico di Chico e traduttore di molti dei suoi testi, Bruno Lauzi, Ivano Fossati, Vinicio Capossela, e Max de Tomassi.

Il disco, cantato interamente in italiano, è stato registrato tra Brasile e Italia con la partecipazione di musicisti provenienti da diversi stili ed esperienze musicali, nomi come Fracis Hime, grande compositore, autore e arrangiatore che ha curato anche l’orchestrazione di alcuni brani; Jaques Morelembaum, violoncellista di fama internazionale, Rita Marcotulli, una dei più grandi e originali nomi del jazz europeo, Cicero nuovo astro nascente tra i giovani cantautori brasiliani, e Cristina Braga,una delle più apprezzate arpiste brasiliane. Brilla preziosa la presenza di Chico Buarque stesso che ha voluto prendere parte a questo progetto duettando con Susanna Stivali in italiano nel brano “Morena dagli occhi d’acqua” tradotto per l’occasione dalla cantante stessa insieme a Max de Tomassi.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply