8 marzo

In evidenza
0

8 marzo. Per la ripresa sociale, donne protagoniste

Con la crisi economica, l’effetto dei tagli è stato devastante e a pagarne le conseguenze sono state soprattutto le donne. In Italia poi, il cammino per arrivare ad una reale parità di genere è ancora molto lungo. All’interno due articoli. il primo che esce contemporaneamente in diversi quotidiani internazionali, è firmato da tre esponenti del socialismo internazionale Zita Gurmai, Pia Locatelli e Judit Tanczos; il secondo da Rita Cinti Luciani, responsabile pari opportunità del PSI.

In evidenza
1

Post voto, Napolitano auspica un governo e un’Italia che sia «coesa»

In occasione della celebrazione della Giornata internazionale della donna al Quirinale, il presidente della Repubblica è tornato ad esprimere l’auspicio, misto a preoccupazione, affinché il Paese si dia un governo. «I problemi urgenti e le questioni di fondo dell’economia non possono aspettare, debbono ricevere risposte e dunque richiedono che l’Italia si dia un governo ed esprima uno sforzo serio di coesione» ha ammonito Napolitano. In piena sintonia con le parole del capo dello Stato si è…

In evidenza
7

Uomini che odiano le donne: diciamo basta alla violenza e non solo l’8 marzo

Le statistiche sono agghiaccianti: in Italia viene uccisa una donna ogni due giorni. La cosa inquietante è che si tratta di un dato costantemente in crescita. Un fenomeno che non si riesce ad arginare, nonostante la repulsione montante dell’opinione pubblica e le misure di prevenzione, che, per quanto ancora insufficienti, tuttavia sono in campo. Allora il quesito che si pone è: come sconfiggere un fenomeno così aberrante e inaccettabile? Il primo passo da compiere sarebbe quello di…