abusi

In evidenza
Di

Ordine pubblico, una matricola contro i ‘cretini’

“Abbiamo avuto un cretino che dobbiamo identificare e va sanzionato perché ha preso a calci una ragazza che stava per terra”. É questo il commento a caldo del capo della Polizia, Alessandro Pansa, dopo la manifestazione di sabato a Roma per il diritto alla casa e contro l’austerity. Il poliziotto in questione si è costituito ieri sera ma il gesto così come le scene da guerriglia urbana e cariche della PS hanno fatto il giro del web indignando anche i più moderati. Il problema dell’ordine …

In evidenza
Di

Femminicidio, “Io non ci sto”: l’associazione contro la violenza sulle donne

Tanti volti di donne picchiate, violentate, torturate, uccise. Che scorrono all’inizio e alla fine di un video. Un video di denuncia per dire “basta” al femminicidio. E un’associazione di volontariato per urlare “Io non ci sto”. L’attrice Lodovica Mairè Rogati ha prestato il suo volto al video e fondato l’associazione (http://www.iononcisto.info). Avanti! ha intervistato la stessa Rogati, mentre è di pochi giorni fa l’ennesimo efferato episodio di omicidio di una donna per mano del suo ex…

Approfondimento
Di

Femminicidio: bene la Idem, ma una task-force esiste già. E’ il Codice Rosa e va finanziato

Per anni le violenze si perpetravano in silenzio, al chiuso della casa coniugale o dell’auto abitualmente usata dalla coppia. Da qualche tempo e per fortuna di femminicidio, di violenza fisica e psicologica sulle donne se ne parla. Se ne discute nei talk in prime time, sui grandi giornali, sul tram o in metro prima di arrivare a lavoro, tra i banchi del mercato, ai giardinetti pubblici tra mamme, al pub con le amiche. Un altro tabù della nostra società “civile” è caduto e di civile resta…

Cronaca
Di

Terni, orrore domestico: bambino disabile picchiato e insultato, arrestati la madre e il compagno

Costretto in un box-prigione, insultato e picchiato in continuazione da chi avrebbe dovuto invece prendersi cura di lui. È la storia agghiacciante di un bimbo di 6 anni, affetto da una malattia genetica rara che comporta un grave ritardo neuromotorio e divenuto nel tempo oggetto degli sfoghi quotidiani del compagno della madre. Tossicodipendente e disoccupato, l’uomo, 35 anni, scaricava la sua repressione sul minore, premendolo sul fondo del box ad ogni minima richiesta, insultandolo e…