Annamaria Furlan

In evidenza

Insegnanti, né uno né centomila. Nessuno

Renzi torma all’attacco. Questa volta sulla scuola. Uno dei terreni di scontro preferito dal premier. L’assalto mediatico è cominciato ieri dal salotto di “Porta a porta”. Al centro i numeri delle assunzioni come elemento centrale in un discorso di riassetto dell’istruzione in Italia. Centomila sono i precari che sperano di essere assorbiti mentre 31mila sono le assunzioni previste per il turn over. “Nei primi giorni di luglio – ha detto – faremo una conferenza nazionale sulla scuola…

In evidenza

Studenti contro le prove Invalsi: “Non siamo numeri”

Si allunga la protesta contro la scuola, questa volta è toccato agli studenti i quali hanno boicottato le prove Invalsi, ovvero i test del Sistema Nazionale per la valutazione del sistema dell’istruzione. Si tengono a livello nazionale e servono per valutare il livello di preparazione degli studenti italiani di alcune classi di elementari, medie e superiori. Avrebbero dovuto svolgersi il 5 maggio, ma sono state rimandate per via dello sciopero del personale scolastico contro il ddl di riforma…

In evidenza

Scuola, prove di apertura dopo lo sciopero

Di mettere la fiducia alla Buona Scuola nemmeno a parlarne, ma il presidente del consiglio Matteo Renzi chiede ai suoi, riuniti per l’occasione al Nazareno, di fare presto. I tempi dell’approvazione alla Camera sono quelli fissati: dal 14 al 19 maggio devono essere esaminati tra i 700 e gli 800 emendamenti. Tanti, troppi se si vuole arrivare all’approvazione definitiva entro il 15 giugno, termine ultimo per garantire le assunzioni a settembre. Per questo non si esclude il ricorso alle sedute …

In evidenza

Licenziamenti collettivi ai tempi del Jobs Act

Il Jobs Act porta i suoi primi frutti…i licenziamenti collettivi. Succede alle porte di Milano, a Cinisello Balsamo, dove l’azienda Call&Call Milano srl, manda a casa i suoi dipendenti (186 persone), per riaprire e riassumere tra il Lazio e la Calabria, usufruendo così delle agevolazioni fiscali previste dal decreto legislativo approvato il 20 febbraio. L’azienda, un call center che si occupa dei servizi di customer care per tre importanti società finanziarie e bancarie italiane Ing Direct…

In evidenza

Fiat. La proposta di Marchionne che divide il sindacato

Nel continuo braccio di ferro tra il segretario della Fiom e l’Ad di Fca, per Maurizio Landini stavolta arriva il colpo “con grazia” di Sergio Marchionne che annuncia “vantaggi economici di assoluto rilievo”, per i dipendenti italiani dell’azienda. In una conferenza stampa in cui hanno preso parte le Organizzazioni Sindacali l’Amministratore Delegato di Fiat Chrysler Automobiles, Sergio Marchionne, e il responsabile della regione EMEA, Alfredo Altavilla è stata annunciata la nuova politica …