Benjamin Netanyahu

In evidenza
0

Riconoscere la Palestina, più forza alla pace

“Due popoli. Due Stati. La pace”. Questa (pur nella consapevolezza delle grandi difficoltà che si frappongono) la prospettiva più realistica per la soluzione del conflitto israelo-palestinese: prospettiva cui è stato dedicato il convegno organizzato oggi, alla Camera dei Deputati, dai parlamentari socialisti del Gruppo Misto. Alla vigilia, quasi, della votazione di venerdì prossimo, 23 gennaio, sulle varie mozioni, presentate recentemente in Parlamento, che invitano il governo Renzi …

In evidenza
14

Palestina-Israele, la parola passa all’ONU

Dopo i passi compiuti da diversi Paesi europei e ieri anche dall’Europarlamento con le mozioni favorevoli al riconoscimento della Palestina, la pressione internazionale sul governo israeliano di Benjamin Netanyhau si è trasferita al Palazzo di Vetro. I palestinesi hanno difatti presentato al Consiglio di sicurezza dell’Onu un progetto di risoluzione per arrivare alla pace con Israele. Nella bozza di risoluzione i palestinesi sostengono l’urgenza di giungere ad una pace globale e duratura …

Economia
2

Palestina, anche l’Ue
voterà per il riconoscimento

Nell’eterno conflitto Israelo-Palestinese tenta di far da paciere l’Unione Europea, dunque lì dove hanno fallito i tentativi di mediare da parte del segretario di Stato americano, John Kerry, prova a fare uno sforzo l’Europa, iniziando con il riconoscimento dello Stato della Palestina.
Il 18 dicembre, infatti, il Parlamento Europeo voterà una risoluzione a favore del riconoscimento dello Stato della Palestina, con questo voto il PE seguirà l’esempio dei Parlamenti di Gran Bretagna, Irlanda…

Blog
1

Scontri in Cisgiordania
muore Ministro palestinese

L’esercito israeliano stavolta ha colpito duro, durante gli scontri tra esercito e manifestanti in un corteo in Cisgiordania è morto un ministro dell’Autorità nazionale palestinese, Ziad Abu Ein. L’uomo era responsabile delle questioni legate agli insediamenti israeliani ed è morto durante il trasporto verso l’ospedale di Ramallah, al momento non sono chiare le ragioni del decesso: se per le ferite riportate al petto e alla testa, durante gli scontri con l’esercito, o per aver inalato i gas…