Bindi

In primo piano

PRIMA FIDUCIA

L’Aula della Camera conferma la fiducia al governo sul primo articolo della legge elettorale con…

Politica

Il Pd verso il voto di fiducia sembra ritrovare l’unità

L’improvvisa e, mai vista prima, sparatoria di ieri fuori l’ingresso di Palazzo Montecitorio rimette tutti d’accordo. Pur se non legati alla matrice terroristica, quanto al caso isolato di una persona in forte crisi personale, i fatti violenti hanno inevitabilmente unito tutti, ricompattato anche i più dissidenti del Pd che fino a poche ore prima minacciavano di non votare la fiducia alla Camera prevista per questa mattina. Insomma tensione senza strategia, con effetti psicologici simili a…

Esteri

Pd, le primarie “rottamano” i renziani e premiano giovani e donne

Il milione e più di persone che nei giorni 29 e 30 dicembre hanno partecipato alle primarie del Pd, hanno dato una forte scossa al partito: è stato come un’onda che ha superato (o quasi) le consolidate logiche di apparato e di corrente. Non è che i candidati fossero ‘figli della luna’ senza cioè un’appartenenza politica o un orientamento di corrente, ma la scelta che è stata fatta ha privilegiato il senso o quanto meno il desiderio di un forte rinnovamento e di ricambio. A imporsi…

Esteri

Primarie centrosinistra, Bersani: «Regole approvate all’unanimità. Non si cambiano»

“Ci sono delle regole che abbiamo approvato, all’unanimità, non si cambiano le regole in corsa”, le primarie “sono aperte ma non sono un porto di mare, stiamo facendo una cosa seria”. Non usa mezzi termini il segretario del Pd, Pierluigi Bersani, nel replicare alle polemiche dei renziani sulle regole per il voto in vista del ballottaggio. “Non penso che nuove regole sarebbero a mio svantaggio, ma non voglio contrattarle. Abbiamo un comitato dei garanti, non mettiamoci a rifare la costituzione…

Esteri

Primarie centrosinistra, Renzi continua con i soliti slogan e ritorna sulla rottamazione

Dopo la batosta dei quasi 10 punti di distacco alle primarie e dopo le parole cariche di orgoglio per la vittoria annunciata proferite dal leader del Pd Bersani, arriva la risposta dovuta e smaccatamente “rottamatrice” di Renzi. La ricetta proposta? Cambiare modulo, sistema di gioco e calciatori, prendendosi anche il lusso di mandare in tribuna alcune bandiere. E soprattutto sostituire l’allenatore: la squadra per cui fa il tifo, spiega il sindaco di Firenze Matteo Renzi, è la stessa di Pier…