cairo

In evidenza
0

Egitto: stretta sui Fratelli Musulmani, arrestato Badie guida spirituale della Fratellanza

Il settantenne Mohamed Badie, leader spirituale dei Fratelli Musulmani egiziani, è stato arrestato mentre si trovava in un appartamento nella zona residenziale di Nasr City nel nord-est del Cairo. Dopo i violenti disordini degli ultimi giorni, arriva dunque il giro di vite delle forze di sicurezza intorno al movimento del deposto presidente Mohammed Morsi. Proprio il figlio di Badie, Ammar di 38 anni, era rimasto ucciso nel corso degli scontri seguiti al “Giorno della rabbia” indetto dalla…

In evidenza
0

Egitto, il venerdì della rabbia dei Fratelli Musulmani: in piazza pro Morsi. Trenta morti

Dopo la rivoluzione è arrivato il venerdì della rabbia dei Fratelli Musulmani. Se fino a poche ore fa le piazze d’Egitto erano messe a ferro e fuoco dai manifestanti che chiedevano e che hanno ottenuto la cacciata di Morsi, ieri invece a popolarle con lo stesso livello di tensione sono stati i sostenitori della fazione opposta. Sul piede di guerra sono scesi infatti gli islamisti sostenitori del presidente destituito: il popolo pro Morsi al Cairo e in altre città per manifestare la propria…

Economia
0

La7 in vendita, Cairo e De Benedetti probabili acquirenti

Dopo le voci che si erano rincorse durante gli ultimi giorni e le relative smentite, la notizia è stata finalmente confermata: LA7 è sul mercato. Secondo una nota rilasciata in mattinata dal consiglio d’amministrazione, Ti Media avrebbe infatti deciso «l’avvio del processo di dismissione delle attività nel settore media». Tramite un’operazione di ristrutturazione societaria che prevede la separazione degli asset televisivi, verrà scorporata tutta la sezione “media”, a partire proprio…

In primo piano
0

EGITTO, A PIU’ DI UN ANNO DAL CROLLO DEL REGIME ANCORA SANGUE A PIAZZA TAHRIR

Gli echi della rivoluzione continuano a scuotere l’Egitto. Oggi al Cairo, nella stessa piazza Tahrir che decretò la fine di Mubarak, una folla di manifestanti ha tentato di sfondare il cordone di sicurezza attorno al ministero della Difesa, per protestare contro l’esclusione di vari candidati dalle elezioni presidenziali. I manifestanti si sono fatti avanti tagliando il filo spinato e avvicinandosi verso la piazza, per essere poi respinti dal getto del cannone ad acqua dei militari a presidio…