campi concentramento

Diritti
Di

Sdegno in Germania: niente pensione di reversibilità per la vedova di un sinti deportato ad Auschwitz

Erano Sinti 500.000 persone sterminate nei campi di concentramento nazisti, silenziosamente insieme ai rom e agli ebrei. A distanza di quasi 70 anni, la vedova di uno di quei Sinti miracolosamente sopravvissuto ad Auschwitz, non ha diritto alla pensione di reversibilità. Lo ha deciso l’amministrazione provinciale di Duesseldorf: non importa che l’uomo abbia perso dieci tra fratelli e sorelle in quel campo di sterminio, non importa la responsabilità storica della Germania nei confronti di …