Carlo Correr

In evidenza

L’Avanti! ieri, oggi e domani

Un grande giornale che non solo è stato parte della storia dell’Italia, ma l’ha in parte anche fatta annoverando tra i suoi direttori esponenti di primo piano della politica, influenzando la cultura, l’economia, la politica. L’Avanti! oggi non più cartaceo ma sul web, così come è avvenuto con l’Unità e con altri quotidiani in Italia e all’estero. L’ Avanti! al centro di un dibattito, moderato da Carlo Correr, con il direttore attuale Mauro Del Bue e quello dal 1981 al 1988, Ugo Intini …

In evidenza

Uno Stato ancora sociale?

Lo stato sociale è uno dei nervi scoperti che tocca questa crisi, per qualcuno resta una zavorra da abolire per altri è da riformare, o meglio da ripensare.
Mario Serpillo
Il primo a prendere la parola nel dibattito moderato dal giornalista dell’Avanti! Carlo Correr, è stato Mario Serpillo, socialista presidente Uci, che ha denunciato la necessità di una riformulazione di un nuovo modello di welfare europeo come condizione per uscire dalla crisi, l’Europa per uscire dalla crisi. “L’avvio …

In evidenza

Sud. La crisi nella crisi

Nella stagione delle Riforme non può mancare la questione del Mezzogiorno e di un meridione non solo da riformare, ma da cui ripartire, una discussione quella di “Riformare il Mezzogiorno” che ha radici lontane viene introdotta da Maria Grazia Cuocolo che ha fatto un quadro storico di quella crisi meridionale di cui si parla dagli anni’50 da quando si registrava un analfabetismo e una povertà a cui le istituzioni hanno cercato di dare delle risposte, soprattutto i socialisti. Da allora …

Economia

Alla Festa Socialista di Perugia, l’ex Pm di Mani Pulite Titti Parenti e Bobo Craxi su Tangentopoli

Senza memoria non c’è identità, senza identità non c’è futuro. È difficile far passare questo messaggio in un epoca in cui l’impoverimento culturale ha trasformato l’analisi politica in marketing, ridotto l’approfondimento in una sequenza frammentaria di battute spettacolari, i processi storici in gossip. Ma alla Festa Nazionale Socialista si è voluto parlare di passato per comprende il presente ed organizzare il futuro: “L’Italia a sovranità dimezzata: dalle ombre di ieri alla crisi di oggi…