Charles Michel

In primo piano
2

L’ACCUSA

“Alla comunità internazionale, e in particolare all’Europa, chiedo di reagire. Bisogna comprendere che la causa…

In primo piano
0

L’ATTESA

Doveva essere un accordo risoluto, e invece quello con Ankara sui profughi è stato l’ennesima…

In evidenza
0

Tunisi. La porta del caos libico

Secondo le ultime ricostruzioni sull’attentato al Museo del Bardo, due degli attentatori tunisini erano stati addestrati in Libia. Così torna a farsi sentire, da parte italiana, il pretesto per tornare a parlare di un Paese che si affaccia sul mediterraneo, che vive nel caos dalla cacciata di Gheddafi e in cui l’Italia ha molti interessi, non solo strategici: nel territorio libico l’Eni produce 350mila barili di petrolio al giorno e dove solo lo scorso anno ha estratto 4,3 miliardi di metri …

In evidenza
0

In Europa si estende l’allarme terrorismo

Dilaga la paura di un nuovo attentato in Europa, dopo l’assalto alla redazione di Charlie Hebdo, poche ore fa è stato sventato un attacco terroristico in Belgio contro la polizia, grazie a un blitz a Verviers, vicino Liegi. Nell’operazione sono morti due dei presunti jihadisti, mentre il terzo è rimasto ferito; i tre terroristi erano appena rientrati dalla Siria. Dopo la notizia il premier belga Charles Michel, ha indetto una riunione d’emergenza con il ministro degli Interni, Jan Jambon …