Cile

Approfondimento
0

Quell’11 settembre a Santiago rimasto fermo nella memoria

Un esule che parla con la passione del latinoamericano. Era in Cile quel maledetto 11 settembre del ’73 quando Pinochet ordinava il bombardamento della Moneda, il palazzo del presidente Allende che rivolgeva alla sua nazione l’ultimo appello radiofonico sotto le bombe dell’aviazione golpista. Chissà quante volte, in tutti questi anni, gli saranno tornate in mente quelle immagini, quei giorni. Oggi, Raul Paredes Diaz si definisce un riformista, proprio grazie agli insegnamenti dei socialisti…

Blog
1

Bobo Craxi e il ricordo del presidente Allende e della sua “terza via”

Sono passati quarant’anni ed il ricordo del martirio del Presidente socialista cileno Salvador Allende viene tramandato nel tempo passando alle nuove generazioni. L’immagine quasi iconografica del Presidente che imbraccia il mitra e indossa l’elmetto che difende il Palazzo della Moneda dagli attacchi aerei sferrati dai generali golpisti illustra molto più delle parole quanto la violenza armata possa imporsi delegittimando il libero voto popolare delle democrazie. È accaduto solo quarant’anni…

Esteri
1

Il segretario dell’Internazionale socialista Luis Ayala apre la campagna elettorale del Psi con Riccardo Nencini e i candidati

Sulle note dell’Internazionale socialista, si è aperta, nella giornata di venerdì a Roma, la campagna elettorale del Psi del segretario Riccardo Nencini. Un partito che, unico in Italia, rappresenta la profonda vocazione internazionale ed europeista dei socialisti, testimoniata dalla presenza del segretario generale dell’Internazionale, Luis Ayala che ha ricordato come «il socialismo o è internazionale o non è». Ayala ha parlato della vicinanza e dell’amicizia che lega i socialisti italiani…

Spettacolo
0

Al cinema arriva “No”: sconfiggere il regime con la creatività

“No”, un titolo secco e deciso. “No” come la scelta del popolo cileno. Il nuovo film del regista Pablo Larrain narra il Cile del 1998, quando il dittatore Augusto Pinochet fu costretto a indire un referendum per far scegliere il popolo se porre fine alla dittatura o mantenerla. I cileni optarono per il “no”, tornando a libere elezioni l’anno successivo. La pellicola, che in Italia uscirà il prossimo aprile, vede il ritorno sul grande schermo dell’attore messicano Gael Garcia Bernal, nei panni…