Commissione Affari Costituzionali

In evidenza
0

Italicum, la commissione non fa più paura

“Meditate, meditate gente” come diceva Renzo Arbore in un famoso spot pubblicitario, perché la verità potrebbe essere esattamente opposta a quella che si pensava. Il sospetto lo lancia Polito sul Corriere della Sera di oggi. Ossia che dietro la fretta e l’ansia di Renzi di chiudere la partita anche a costo di fare la figura di chi reprime il dissenso nel suo partito e in Parlamento ci sia l’urgenza di disporre al più presto dell’arma finale della legislatura. “E in questo crescente sospetto…

In evidenza
1

Italicum. Al via l’epurazione dei riottosi del Pd

Terminato l’esame sull’ammissibilità degli emendamenti, 40 quelli giudicati inammissibili, la commissione Affari costituzionali inizierà le votazioni a partire da domani alle 14,30. Insomma avanti tutta. Nessuno può intralciare la corsa verso l’obietto. Con Matteo Renzi pronto a tutto. Anche alla fiducia se serve. L’ufficio di Presidenza del gruppo Pd ha deciso di sostituire i dieci membri della minoranza Dem presenti in commissione Affari Costituzionali.

In evidenza
0

Legge elettorale, continuano le polemiche

Dall’8 aprile la legge elettorale sarà in Commissione Affari costituzionali della Camera. Lo ha deciso l’Ufficio di presidenza. Ma dopo la giornata di ieri le acque in casa Pd sono ancora agitate. La decisione a maggioranza imposta da Renzi non è stata digerita da tutti, soprattutto se si aggiunge la ventilata ipotesi, solo sfiorata, di porre la questione di fiducia. Ieri la minoranza del partito non ha votato lasciando la Direzione e quindi la proposta di Renzi è stata approvata all’unanimità.

In evidenza
0

Legge elettorale, al Senato si riapre la partita

Ormai tutto ruota attorno all’elezione del nuovo Presidente della Repubblica. E non fa eccezione la legge elettorale per la quale l’Aula del Senato ha votato ed approvato il calendario deciso dalla conferenza dei capigruppo che prevede il proseguimento della discussione generale e il termine per gli emendamenti per martedì 13 alle ore 20.
Sel, Lega e M5s avevano proposto dei calendari alternativi, con la discussione di altri ddl al posto della riforma elettorale, ma tali proposte sono state…

In evidenza
0

Legge elettorale, ora lo scontro è sui tempi

Le riforme alla Camera entro il 31 gennaio. E’ l’indicazione che Matteo Renzi. Prima il capo dello Stato, è la risposta di Forza Italia. Per il Pd, il Quirinale e riforme stanno su due piani distinti. Insomma è un braccio di ferro sul ‘timing’ delle riforme, ma naturalmente denso di questioni politiche più che legate al calendario tout court, quello che si ripropone tra FI e Pd. A fare la prima mossa è Forza Italia che formalizza nel corso della Capigruppo di Montecitorio la richiesta che…