cosimo ferri

In evidenza
1

Voto di scambio. Di Lello: la legge che voleva Falcone

Dovrebbe mettere tutti d’accordo il ddl volto a reprimere il reato di “voto di scambio mafioso”, eppure la modifica dell’articolo 416 ter sta portando a veri e propri scontri in aula. A dettare legge stavolta è più la confusione generale su un reato ben radicato nel nostro Paese: da una parte le polemiche sulla riduzione della pena, dall’altra il riconoscimento di una norma volta a contrastare lo scambio tra politica e mafia. A colloquio con il senatore Giarrusso (M5S) e con l’on. Di Lello (Psi)