divorzio breve

In evidenza
Di

Le nuove regole per il divorzio breve

Da oggi entrerà in vigore il divorzio breve. La nuova legislazione in materia ha ridotto fino a 6 mesi, nel caso sia consensuale, i tempi della separazione al vero e proprio divorzio. La Camera dei Deputati ha infatti approvato in via definitiva il provvedimento pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 6 maggio scorso. La nuova legge sul divorzio sarà retroattiva, cioè riguarderà anche chi aveva iniziato in passato il percorso. Non saranno dunque più necessari i 3 anni di separazione per arrivare

In evidenza
Di

Sì della Camera, il divorzio breve è legge

La discussione è stata lunga – essendo iniziata lo scorso maggio – ma il divorzio sarà breve. Passa alla Camera, in terza lettura, il disegno di legge n.1504 sul divorzio breve che – se tutto andrà bene – potrebbe trasformarsi in legge entro l’estate. Soddisfazione è stata espressa dalla deputata socialista, Pia Locatelli che ha parlato di “vittoria per il Paese che cancella una situazione anacronistica, e risponde alle aspettative dei cittadini. Ora si proceda su altri diritti civili”…

In evidenza
Di

Sì al divorzio breve, ma non passa quello diretto

Se tutto andrà bene la legge potrebbe arrivare entro l’estate. Dopo il placet del Senato – dove ha ottenuto 228 voti favorevoli, 11 contrari e 11 astenuti – il ddl 1504 sul divorzio breve ora passa alla Camera. Se i deputati approveranno il testo senza modifiche non saranno più necessari i 3 anni di separazione prima di poter avanzare la domanda di divorzio, ma basteranno 12 mesi in caso di giudiziale e 6 mesi se la decisione è condivisa. Buemi (Psi): “Passi avanti, ma anche occasione mancata”.

In evidenza
Di

Il divorzio breve spacca il Senato

La maggioranza è ancora divisa al Senato e – terminata la fase di discussione generale – fa slittare alla prossima settimana il voto finale sul disegno di legge relativo al divorzio breve, chiamato anche diretto (o immediato), già approvato alla Camera lo scorso 29 maggio. Nencini (Psi): “I socialisti voteranno a favore e con convinzione. Si realizza una nostra idea”. Buemi: “Condivisione e sostegno al testo. Di fronte a prese di posizione non comprensibili, non siamo disposti a emandare……..