divorzio

In evidenza
Di

Le nuove regole per il divorzio breve

Da oggi entrerà in vigore il divorzio breve. La nuova legislazione in materia ha ridotto fino a 6 mesi, nel caso sia consensuale, i tempi della separazione al vero e proprio divorzio. La Camera dei Deputati ha infatti approvato in via definitiva il provvedimento pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 6 maggio scorso. La nuova legge sul divorzio sarà retroattiva, cioè riguarderà anche chi aveva iniziato in passato il percorso. Non saranno dunque più necessari i 3 anni di separazione per arrivare

In evidenza
Di

“La prima brutta figura? Quella di Adamo”

“È lei che mi ha dato la mela, la colpa è sua”. Già, “la colpa è sempre della donna, povera donna, dobbiamo difendere le donne”. Chi l’ha detto? Papa Bergoglio nell’udienza generale del mercoledì. Un papa spiritoso, non c’è dubbio, nel prendere in giro Adamo, il primo degli uomini a scaricare la responsabilità delle sue sciocchezze sulla compagna. Ma un papa anche controcorrente perché sul ruolo della donna da tempo sta dicendo cose ‘normali’ per i laici, ma imbarazzanti per chi sul …

In evidenza
Di

Giustizia, Buemi: “I magistrati paghino come gli altri”

161 voti favorevoli, 51 contrari e nessun astenuto. Questi i numeri con cui il governo incassa l’ennesima fiducia (la 22esima su 28 leggi approvate dalla nascita dell’attuale esecutivo) – questa volta a Palazzo Madama – al decreto legge di riforma della giustizia civile che, rispetto al testo iniziale va a incidere su uno dei capitoli più caldi – assieme a quello delle ferie – del provvedimento, la negoziazione assistita, le separazioni e i divorzi consensuali. Ora il maxi-emendamento passerà…

In evidenza
Di

Divorzio. 40 anni dopo la battaglia non è finita

Oggi è lunedì come 40 anni fa quando vinse il NO nel referendum abrogativo sul divorzio e la legge Fortuna-Baslini introdotta nel 1971 restò in vigore, a vincere fu così la possibilità di decidere di sciogliere un matrimonio sbagliato.
Fu un grande successo, quasi inaspettato, per i socialisti e per i laici nell’Italia ancora cattolica e democristiana del 1974, quasi il 60% dei votanti (il 59,3%) si pronunciò a favore del divorzio, dimostrando che i laici se uniti potevano vincere e …