egitto

In evidenza
0

Caos Libia. Una questione che ci riguarda da vicino

Un nuovo elemento va ad aggiungersi al caos libico: la Corte Suprema libica, ha accolto il ricorso dei deputati islamici di Tripoli e nelle scorse ore ha sciolto il Parlamento di Tobruk, la maggioranza emersa dalle elezioni di giugno trasferitasi nella città portuale per fuggire alla guerra civile. Gianandrea Gaiani spiega come la Francia stia agendo come nel 2011 quando con la scusa di liberare la Libia da Gheddafi scavalcò l’Italia e intervenne per accapparrarsi la priorità nei rapporti libici

In evidenza
0

Egitto, Mubarak in attesa di essere scarcerato. I Fratelli musulmani annunciano un altro “venerdì dei martiri”

Da una parte l’imminente scarcerazione dell’ex raìs Hosni Mubarak che questa mattina dovrebbe essere, con un elicottero militare, condotto nella sua villa di Sharm el-Sheikh, sul Mar Rosso per scontare gli arresti domiciliari per un’inchiesta di corruzione. Dall’altra l’ex vicepresidente Mohammed el-Baradei che viene formalmente accusato di tradimento e che sarà sottoposto a processo per essersi dimesso pochi giorni dopo essere stato nominato vicepresidente della Repubblica araba. Queste le…

In evidenza
0

Egitto in tormento: cala l’ombra del terrorismo sul Sinai, uccisi 25 poliziotti in un agguato

Non si ferma il tormento egiziano. Dopo i violenti disordini degli ultimi giorni e le centinaia di morti provocati dagli scontri tra i militanti del movimento dei Fratelli Musulmani del deposto presidente Morsi e le forze di polizia, cala anche l’ombra del terrorismo. Un gruppo di militanti, ancora non identificati, ha teso un agguato a due minibus della polizia nella zona settentrionale della penisola del Sinai, da tempo teatro di azione di gruppi affiliati al network internazionale del…

In primo piano
0

EGITTO, ALTA TENSIONE PER LA “GIORNATA DELLA COLLERA” DEI FRATELLI MUSULMANI. OLTRE 700 LE VITTIME POST SGOMBERO SIT- IN PRO MORSI

Ancora alta tensione in Egitto dopo il bagno di sangue di mercoledì scorso, in seguito allo sgombero dei due principali insediamenti dei sostenitori dell’ex presidente egiziano Mohammed Morsi, allestiti a piazza al-Nahda, nel quartiere orientale di New Cairo, e di piazza Rabaa al-Adawiyah, nel sobborgo settentrionale di Nasser City. Nel frattempo il bilancio delle vittime sembra essere destinato a salire: ad oggi sono oltre 700 i civili morti durante la repressione. Nel frattempo è stato dich…

In evidenza
1

Egitto, bagno di sangue dopo lo sgombero delle tendopoli dei sostenitori di Morsi: 525 le vittime accertate

E’ salito a 525 morti il bilancio delle vittime causate dalle violenze in Egitto, in seguito all’operazione di sgombero delle piazze de Il Cairo, intrapresa ieri mattina all’alba. La polizia egiziana ha infatti fatto irruzione nelle due principali tendopoli allestite a piazza al-Nahda, nel quartiere orientale di New Cairo, e di piazza Rabaa al-Adawiyah, nel sobborgo settentrionale di Nasser City, ove vi sarebbero state la maggior parte delle vittime. L’operazione è stata preceduta da …

In evidenza
0

Egitto, il venerdì della rabbia dei Fratelli Musulmani: in piazza pro Morsi. Trenta morti

Dopo la rivoluzione è arrivato il venerdì della rabbia dei Fratelli Musulmani. Se fino a poche ore fa le piazze d’Egitto erano messe a ferro e fuoco dai manifestanti che chiedevano e che hanno ottenuto la cacciata di Morsi, ieri invece a popolarle con lo stesso livello di tensione sono stati i sostenitori della fazione opposta. Sul piede di guerra sono scesi infatti gli islamisti sostenitori del presidente destituito: il popolo pro Morsi al Cairo e in altre città per manifestare la propria…

Approfondimento
0

Le due facce dell’Egitto: Mansour è il nuovo presidente (ad interim), Morsi è dietro le sbarre

Ha prestato giuramento, diventando il nuovo presidente ad interim dell’Egitto. Adly Mansour, a capo della Corte Costituzionale, succede a Mohamed Morsi dopo il golpe militare che ieri ha determinato la deposizione del governo, dopo solo un anno e tre giorni. Per lo stesso leader e i vertici della Fratellanza Musulmana sono scattate le manette: il presidente destituito – per essersi opposto alle dimissioni imposte dall’esercito – è trattenuto in isolamento al ministero della Difesa, mentre…

In evidenza
0

Caos Egitto, quasi 100 stupri. Il portavoce italiano di Amnesty International: «Violentare le donne significa mortificarne l’integrità. Le costringono a test forzati della verginità»

Mancano poche ore allo scadere dell’ultimatum imposto dal ministro della Difesa e capo delle forze armate, il generale Abdel Fattah al Sisi al presidente egiziano Mohamed Morsi. Nel frattempo la situazione nella Repubblica Araba sta precipitando: nella notte non si sono infatti fermati gli scontri tra i seguaci del presidente e le Forze dell’ordine. Secondo il ministro della Sanità il bilancio è di 16 morti e circa 200 feriti. «La mia più grande preoccupazione – così come per Amnesty…