elezioni europee

In evidenza
0

Propaganda. Datemi una bugia e vi solleverò il mondo

Era iniziata nel più noioso dei modi questa campagna elettorale con la solita nenia incomprensibile di “spread e moneta” e invece la politica è riuscita (quasi all’ultimo) a rimettersi in gioco. La partita è ancora aperta e si gioca fino all’ultimo. Questa campagna elettorale è una delle prime in cui più che all’astensionismo, un male ormai riconosciuto da più legislature, si guarda all’alta mobilitazione dell’elettorato. Da qui un considerevole cambiamento di rotta per il linguaggio …

In primo piano
0

UNA LISTA EUROPEA

“Un patto federativo tra due forze politiche con spiccate identità affinché il 2014 sia un anno ottimo per la sinistra riformista”. Questo l’auspicio espresso dal segretario nazionale del Psi, Riccardo Nencini durante la presentazione del patto siglato con il Pd e dell’accordo con cui i due partiti concorreranno insieme alle prossime elezioni europee con liste, candidature, simbolo condivisi e l’adesione al programma approvato al congresso del Partito socialista europeo (Pse) lo scorso 1° mar…

In evidenza
1

Europee. Verso un intergruppo Pd-Psi-Sel

“La comune presenza nel gruppo europeo e le liste comuni sotto il simbolo del PSE di PSI e PD ci indica la strada di un confronto anche con SEL. Se in sede europee si condivide lo stesso orizzonte del manifesto programmatico del PSE, se si è insieme in Europa perché non ipotizzare un intergruppo in Italia?”. La proposta arriva dal capogruppo alla Camera del PSI, Marco Di Lello, nell’ambito del convegno “Costruzione Europa. Cantiere Socialista” tenutosi presso la sala delle Colonne della …

In evidenza
1

Europee. Lista Tsipras e il nodo delle firme

Si avvicinano e riemerge il problema della raccolta delle firme per la presentazione delle liste. Un ostacolo per chi non ha già una rappresentanza parlamentare e si presenta con una Lista nuova di zecca come è il caso della Lista Tsipras, la formazione elettorale che si aggregato attorno a SEL e ad altre associazioni della sinistra radicale. Il nodo delle firme risiede soprattutto nell’assurdità di un regolamento che impone gli stessi numeri in regioni e circoscrizioni affatto …

In evidenza
3

Europa. Mette paura il vecchio che avanza

Non solo il Front National come forza anti-europea e xenofoba. Il partito del leader ungherese Viktor Orbàn, Fidesz, acquisisce ogni giorno che passa più consenso.
Il Fidesz, in italiano Unione Civica Ungherese, è una forza politica conservatrice, populista e d’ispirazione cristiana. Alle elezioni nazionali del 2010 ha ottenuto la maggioranza conquistando il 52,73% delle preferenze e, per il premio previsto dalla legge elettorale ungherese, i due terzi dei seggi del Parlamento. Qualche …

In evidenza
2

Elezioni, simboli dei partiti con affiliazioni europee?

Per la prima volta da quando si vota per le elezioni europee, quest’anno, il 25 maggio, accanto al simbolo dei partiti nazionali potrebbe anche esserci quello che indica la rispettiva affiliazione, se ce l’hanno, ai partiti europei. Per intenderci, il PD, se si iscriverà, potrebbe avere affianco quello del PSE, così il PSI se si presentasse mentre SEL che appoggerà il comunista greco Alexis Tsipras e non il socialdemocratico Martin Schulz, dovrà decidere cosa indicare sulla scheda. Il …