elezioni politiche

In evidenza
0

Grillo “mattatore” nel seggio elettorale di Napolitano

Nel seggio di via Panisperna, quello del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è Grillo a farla da padrone. Nella fredda mattinata di un lunedì romano, gli ultimi ritardatari si affrettano a raggiungere le urne per esprimere il proprio voto. Dalle 12,30 alle 14 gli storici corridoi della scuola “Margherita di Savoia” vengono percorsi da una sessantina di persone. Molte di queste hanno quasi timore a parlare con i cronisti, ma quelle che accettano di farlo ci tengono a sottolineare…

Economia
0

Al voto 47 milioni di italiani: primi dati, affluenza in calo tranne alle regioni. Berlusconi contestato a seno nudo

E’ del 14,9% degli aventi diritto la percentuale dell’affluenza al voto per la Camera rilevata alle 12, su 4637 Comuni rispetto al totale di 8092, così come diffusa dal ministero dell’Interno. Si registra un calo dell’1,6 per cento, dunque, rispetto alle precedenti elezioni del 2008 quando alle urne si recò il 16,5 per cento degli aventi diritto. Va attestandosi sopra al 15 per cento, in aumento rispetto alle precedenti, l’affluenza alle urne rilevata alle ore 12 in Lombardia, Lazio e Molise…

Economia
0

Analizzare la fine di questa campagna elettorale

Finisce una delle peggiori campagne elettorali della storia repubblicana. Innanzitutto per la fuga dalla responsabilità delle forze politiche maggiori: col leader del partito di maggioranza relativa che si impegna a rimborsare cash l’importo di una tassa che senza il suo voto determinante non sarebbe mai stata imposta; con il leader dello schieramento alternativo che si candida soltanto a dirigere il traffico delle future (e inevitabili) alleanze; col premier “tecnico” che diventa goffamente…

Approfondimento
2

Domani si vota, adesso la parola agli elettori

Siamo alle ultime battute. Tra poco scatterà il fatidico “les jeux sont faits et rien ne va plus”: la parola passerà agli elettori che eserciteranno la loro sovranità, nel segreto delle cabine elettorali. Ieri si è chiusa la campagna elettorale con le immagini di piazza San Giovanni occupata dal popolo a cinque stelle. Bersani ha parlato al teatro Ambra Jovinelli: moralità, lavoro, liberalizzazioni. «Civismo e lotta alla corruzione, cittadinanza ai figli degli immigrati e un piano di piccole…

Approfondimento
1

Regione Lazio, Craxi e Bucci chiudono a Roma la campagna elettorale regionale con Zingaretti

Mancano poche ore alla chiusura della campagna elettorale del Psi. Quella nazionale si concluderà oggi pomeriggio, alle ore 17, a Napoli, con l’incontro tra il leader socialista Riccardo Nencini e il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani. Contestualmente a Roma, a Piazza di Pasquino, è previsto l’incontro di chiusura della campagna elettorale che vedrà la partecipazione dei candidati al Senato nel Lazio, Bobo Craxi e Claudio Bucci, e dei socialisti in lizza alla Regione Lazio. Tra gli…

Approfondimento
4

Elezioni politiche: Bersani, se io premier mi dimetterò da segretario Pd

In caso di vittoria alle prossime elezioni politiche, qualora dunque facesse il suo ingresso a Palazzo Chigi, si dimetterà da segretario del Pd. Parola di Pier Luigi Bersani che non ha intenzione di «fare due mestieri». Il leader democratico ha inoltre sottolineato che l’alleanza stretta dal centrosinistra è non solo con il leader di Sel, Nichi Vendola, ma anche con Bruno Tabacci, numero uno di “Centro democratico” e Riccardo Nencini, segretario nazionale Psi, con cui è previsto un incontro…

Politica
3

Carta d’intenti, la bussola che deve guidare la coalizione progressista

Storia e futuro. Questo è Socialismo. È Europa: la sua miglior voce, l’orgoglio dei suoi giovani. Il volto dei figli di culture diverse nati sul suo suolo che iniettano il seme del progresso. Socialismo è stato di diritto, è la speranza della Francia che indossa nuovamente il berretto frigio per riconoscere i diritti degli omosessuali. Socialismo è quel patto che lega tra loro i cittadini del Vecchio Continente rendendoli parte indissolubile della gestione della cosa pubblica: socialismo è…

Politica
1

Elezioni politiche, Bersani attacca il Cavaliere sulla promessa dei 4 milioni di posti lavoro: «La demagogia è un insulto all’Italia»

A poche ore dalla sospensione dei sondaggi elettorali, che a partire da domani e fino alla chiusura delle operazioni di voto del 25 febbraio saranno proibiti, continua il dibattito tra i principali protagonisti di questa campagna elettorale. E la sfida si concentra sempre più su tasse, lavoro e Imu. Dopo la proposta “shock” di restituire agli italiani la tassa sulla casa, Berlusconi ha lanciato un’altra promessa, che ha più il sapore di una boutade: garantire 4 milioni di posti di lavoro…