Sisma: paura al Nord e al Centro Italia, epicentro in Lunigiana

Terremoto NordE’ stato un venerdì mattina di ansia e paura nel Nord e Centro Italia, a causa di un terremoto «avvenuto in provincia di Lucca e La Spezia e ha avuto un ampio risentimento. L’orario è stato quello delle 12.33 e la magnitudo di circa 5.2. In particolare l’epicentro della prima scossa è stato registrato a Fivizzano, comune in provincia di Massa e Carrara» ha dichiarato all’Avanti! Stefano Gresta, presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). «Vi sono state poi una serie di repliche che stiamo localizzando. È fisiologico che dopo una scossa di questo tipo ve ne siano altre, le cosiddette “scosse di assestamento”» ha reso noto Gresta. Ad ora sono state circa una ventina le repliche della scossa che è stata avvertita anche in Liguria, Piemonte e Veneto: altre scosse, lievi, sono state sentite anche a Milano, Firenze, Livorno, Versilia, e ai piani alti delle abitazioni a Torino. Continua a leggere

Lavoro, il Governo pone la fiducia e piange i lavoratori morti in Emilia. Fornero: «Il lavoro è stato il vero epicentro del sisma»

«Il lavoro è stato il vero epicentro del sisma». Mai stata più chiara ed efficace il ministro del Welfare Elsa Fornero, che intervenendo oggi nell’Aula del Senato nell’ambito della discussione generale sul ddl di riforma del mercato del lavoro ha ricordato le vittime del terremoto in Emilia. «In una giornata come quella di oggi la replica del ministro del Lavoro – ha esordito il ministro – non puo’ non iniziare con un dovuto e vibrante atto di omaggio ai lavoratori morti sotto le macerie della fabbrica dove avevano ripreso il lavoro dopo il terremoto della scorsa settimana». Continua a leggere