Fratelli musulmani

In evidenza
Di

Francia in allarme: Isis, più contagioso di Ebola

Come nei migliori thriller così in guerra alla fine si scopre che il nemico è nella tua trincea o è l’ultima persona di cui sospettavi. È quel che è successo alla Francia, che si è scoperta madre patria di tanti giovani convertiti e arruolati dall’esercito del terrore.
Oggi è stato identidicato, un altro cittadino francese tra i jihadisti che hanno preso parte alle decapitazioni di massa filmate in un video del gruppo dello Stato islamico. Si tratta di un 22enne di Villiers-sur-Marne…

In evidenza
Di

Normalizzazione. Al Cairo, Al Sisi e a Damasco Assad

Elezioni decisive per Egitto e Siria, due Paesi dilaniati che dalla ‘Primavera araba’ in poi hanno imboccato una china pericolosa che li ha portati alla guerra civile.
All’indomani delle elezioni al Cairo come a Damasco si respira un’aria di cauto ottimismo. Soprattutto in Egitto la situazione sembra destinata a una svolta decisiva dopo l’elezione di Abdel Fattah Al Sisi a presidente. Il voto del 29 maggio, con Al Sisi che ha ottenuto il 96,91% e con un’affluenza del 47%, dimostra …

In evidenza
Di

Egitto, Mubarak in attesa di essere scarcerato. I Fratelli musulmani annunciano un altro “venerdì dei martiri”

Da una parte l’imminente scarcerazione dell’ex raìs Hosni Mubarak che questa mattina dovrebbe essere, con un elicottero militare, condotto nella sua villa di Sharm el-Sheikh, sul Mar Rosso per scontare gli arresti domiciliari per un’inchiesta di corruzione. Dall’altra l’ex vicepresidente Mohammed el-Baradei che viene formalmente accusato di tradimento e che sarà sottoposto a processo per essersi dimesso pochi giorni dopo essere stato nominato vicepresidente della Repubblica araba. Queste le…

In evidenza
Di

Egitto: stretta sui Fratelli Musulmani, arrestato Badie guida spirituale della Fratellanza

Il settantenne Mohamed Badie, leader spirituale dei Fratelli Musulmani egiziani, è stato arrestato mentre si trovava in un appartamento nella zona residenziale di Nasr City nel nord-est del Cairo. Dopo i violenti disordini degli ultimi giorni, arriva dunque il giro di vite delle forze di sicurezza intorno al movimento del deposto presidente Mohammed Morsi. Proprio il figlio di Badie, Ammar di 38 anni, era rimasto ucciso nel corso degli scontri seguiti al “Giorno della rabbia” indetto dalla…

In primo piano
Di

EGITTO, ALTA TENSIONE PER LA “GIORNATA DELLA COLLERA” DEI FRATELLI MUSULMANI. OLTRE 700 LE VITTIME POST SGOMBERO SIT- IN PRO MORSI

Ancora alta tensione in Egitto dopo il bagno di sangue di mercoledì scorso, in seguito allo sgombero dei due principali insediamenti dei sostenitori dell’ex presidente egiziano Mohammed Morsi, allestiti a piazza al-Nahda, nel quartiere orientale di New Cairo, e di piazza Rabaa al-Adawiyah, nel sobborgo settentrionale di Nasser City. Nel frattempo il bilancio delle vittime sembra essere destinato a salire: ad oggi sono oltre 700 i civili morti durante la repressione. Nel frattempo è stato dich…