gioco d’azzardo

In evidenza

G-Tech (ex Lottomatica) fugge all’estero con le tasse

L’ex Lottomatica punta sull’estero, ma lo aveva già fatto lo scorso anno quando aveva cambiato il nome per rimarcare il tentativo di internazionalizzare il suo business; oggi l’accordo definitivo, già preannunciato in queste ore, per la fusione con International Game Technology (Igt), al prezzo di 4,7 miliardi di dollari quotata al New York Stock Exchange, leader globale nel settore dei casinò e del social gaming con sede a Las Vegas. La GTech in questo modo sarà la leader mondiale del gioco …

In evidenza

Sit-in del PSI contro i gestori del gioco d’azzardo
che non hanno pagato

«Chiediamo che il ministero delle Finanze ritiri la concessione ai gestori d’azzardo che non hanno pagato». Così il segretario del Psi, Riccardo Nencini, durante il sit-in organizzato dai parlamentari socialisti di fronte al ministero dell’Economia e delle Finanze per protestare contro quello che hanno definito un “esempio di democrazia comprata dalle lobby”. Sono dieci, infatti, i gestori di giochi d’azzardo condannati dalla Corte dei Conti al pagamento di una maxi-multa che ammonta a due…

In evidenza

Gli italiani sono ammalati d’azzardo
e lo Stato ci rimette anche per curarli

Il gioco d’azzardo potrebbe finire nella legge di stabilità. Sì, perché tra gli emendamenti presentati dai socialisti non ci sono solo quelli sul reddito minimo di cittadinanza, sulla riforma della riforma Fornero, sull’ICI della Chiesa, sulla vendita del patrimonio immobiliare e i fondi alla ricerca, ma anche uno per aumentare le tasse sul gioco d’azzardo e utilizzare quei soldi in più, 6 o 7 miliardi, per il cuneo fiscale e l’aumento delle pensioni al minimo. Fëdor Dostoevski, ironia della…