Giorgio Napolitano

In primo piano

IL SENSO DI RESPONSABILITÀ DI NAPOLITANO

«Mi muove in questo momento il sentimento di non potermi sottrarre a un’assunzione di responsabilità verso la nazione, confidando che vi corrisponda una analoga collettiva assunzione di responsabilità». Sono parole chiare quelle pronunciate da Giorgio Napolitano, primo presidente della Repubblica ad essere rieletto al Colle e secondo, per numero di preferenze, solo al socialista Pertini. Nonostante avesse a più riprese affermato che non ci sarebbe stato un secondo mandato per lui, Napolitano…

Approfondimento

Quirinale: meno tre giorni al voto. Nencini a grandi lettori, votiamo Bonino

Il conto alla rovescia sta per terminare. Oggi la presidente Laura Boldrini convocherà a Montecitorio il Parlamento in seduta comune per l’elezione del Presidente della Repubblica, il dodicesimo della storia. Salvo sorprese, deputati e senatori inizieranno a votare dalle 10 di giovedì 18, mentre il pomeriggio del giorno prima gli uffici di presidenza di Senato e Camera e le rispettive Conferenze dei capigruppo si riuniranno nella sala della Regina. “La nostra Italia ha la necessità di avere…

In primo piano

L’ITALIA NON E’ UN PAESE ALLO SBANDO

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, da Berlino lo dice chiaro e tondo. L’Italia non è allo sbando e non esiste nessun rischio di contagio verso altri paesi dell’Ue per una presunta instabilità. “Non abbiamo preso nessuna malattia” continua Napolitano sgombrando il campo dalle polemiche e dagli attacchi sollevati in queste ore circa la situazione del nostro Paese dopo le elezioni. Il nostro non è insomma un Paese allo sbando, né “senza governo”: in questo momento, l’esecutivo…

Esteri

Il capo dello Stato “striglia” le regioni: «Stroncare l’intollerabile abuso di denaro pubblico»

«Stroncare l’intollerabile abuso di denaro pubblico e di malcostume». Con queste parole il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano è intervenuto sui turbinii di malaffare che stanno affiorando, nelle ultime settimane, dai palazzi di potere delle Regioni. La nota del Quirinale è stata diffusa dopo l’incontro di stamane sulla riforma del Titolo V della Costituzione tra Napolitano e una rappresentanza della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, guidata dal governatore…

Economia

Napolitano, disorientamento per l’inadeguatezza del quadro politico

“La società italiana sta attraversando una fase di profonda incertezza e inquietudine, nella quale forse sarebbe da rivisitare e da affermare più fortemente la nozione di bene comune e quella di interesse generale”: Giorgio Napolitano denuncia così dalla terra di San Francesco l’esistenza di un mal sottile che mina alle fondamenta la democrazia e la convivenza nel nostro Paese. Bisogna “suscitare tra gli italiani una più diffusa presa di coscienza e mobilitazione morale e civile”, sottolinea…

Economia

Napolitano: «Nessuna nuova democrazia può nascere della demonizzazione dei partiti»

«Nessuna nuova o più vitale democrazia potrà nascere dalla demonizzazione dei partiti, nel deserto dei partiti, quel che è indispensabile, non solo in Italia ma in Europa, è che si rinnovino». Lo ha detto il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, intervenendo al Festival della politica a Mestre. Per il Presidente della Repubblica «si lavora e si dovrà lavorare, con successo, mi auguro, alla regolamentazione in senso democratico dei partiti secondo l’articolo 49 della Costituzione»…

Economia

Legge elettorale: Napolitano ai partiti, fate presto. Elezioni anticipate? Una mia prerogativa

La Carta costituzionale va rispettata con un rigore ancora più sentito se si parla delle prerogative riservate al Capo dello Stato. A ricordarlo agli esponenti dei partiti, in queste ore caldissime di dibattito sulla legge elettorale e sull’ipotesi avanzata da più parti di andare al voto anticipato, è stato ieri lo stesso Giorgio Napolitano. A conclusione della nota nella quale ha chiesto di nuovo ai partiti una «larga intesa» sulla legge elettorale, il presidente della Repubblica ribadisce…

In evidenza

Urru, nel pomeriggio in Italia. La Farnesina, nessun riscatto di 10 milioni di euro

È libera, dopo nove lunghi mesi nelle mani dei militanti islamici, la cooperante italiana Rossella Urru. La conferma è arrivata nella serata di ieri dal ministro Terzi che seguiva l’evoluzione della situazione dall’unità di crisi della Farnesina. Proprio il ministro Terzi, parlando della Urru, ha affermato che si tratta di un «simbolo del coraggio, della dignità e della fierezza delle donne italiane, che lavorano in terreni di cooperazione e rappresentano la dignità, l’orgoglio e la grandezza…

Economia

Il Colle rimanda all’Avvocatura la questione delle intercettazioni sulla trattativa “Stato-Mafia”

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha firmato il decreto con cui affida all’Avvocatura dello Stato l’incarico di sollevare il conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato in merito alla questione delle intercettazioni sull’utenza di Nicola Mancino da parte dei magistrati che indagano sulla presunta “trattativa Stato-Mafia” negli anni ’90. La mossa del Quirinale contro la procura di Palermo, in relazione alla vicenda delle telefonate intercettate tra il consigliere del …

In primo piano

UE: FRAU MERKEL AFFILA GLI ARTIGLI PER IL PROSSIMO VERTICE E RIBADISCE IL SUO ‘NEIN’ AGLI EUROBOND

Reduci dal vertice quadrilaterale di venerdì scorso Monti, Merkel, Hollande e Rajoy si preparano alla prossima tappa europea mettendo da parte intese e linee comuni, ma piuttosto preparandosi al “match decisivo” previsto per i prossimi 28 e 29 giugno: quel vertice UE che, come annunciato a Roma, vedrà sul tavolo i punti cruciali del tanto auspicato rilancio di prospettive dell’economia dell’Eurozona. E proprio poche ore fa il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha ricevuto al Qui…