giornalisti

In evidenza
1

Crociata di Grillo contro i giornalisti. Il prof. Marconi: «l’antidoto è un’informazione più approfondita»

Ha la “cacciata” facile Beppe Grillo. Dopo i suoi parlamentari adesso tocca ai giornalisti definiti «gossippari e pennivendoli». “Fuori dai palazzi” sbraita il leader dei 5 Stelle. In un post sul suo blog si legge, infatti, che «il Parlamento è il luogo più sacro, di una sacralità profana, della Repubblica Italiana, ma è sconsacrato ogni secondo, ogni minuto, frequentato impunemente, spesso senza segni di riconoscimento, da folle di gossipari e pennivendoli dei quotidiani alla ricerca della…

Cronaca
1

Diffamazione: condannato a otto mesi di carcere Giorgio Mulè, direttore del settimanale Panorama. Solidarietà bipartisan

«La miglior risposta alla mia condanna è nell’editoriale di oggi (ieri, ndr), scritto prima della sentenza: “A Palermo parte la Norimberga de’ noantri”». Con queste poche parole Giorgio Mulè ha voluto esprimersi sul social network Twitter per commentare la sentenza emessa mercoledì scorso, dal tribunale di Milano che lo ha condannato a otto mesi di reclusione per il reato di diffamazione a mezzo stampa. E che ha di nuovo sollevato la discussione sulla libertà di stampa nel nostro Paese. Che….

Approfondimento
0

Intercettazioni: la nuova legge del Pdl crea tensione tra gli schieramenti

Dopo che Enrico Costa, capogruppo del Pdl in commissione Giustizia, ha depositato quella che è stata definita una “fotocopia” del testo Alfano sulle intercettazioni, l’antica ferita è tornata a sanguinare. Nessuno si era illuso, nell’ottobre del 2011, quando il ddl dell’ex guardasigilli Alfano, oggi ministro all’Interno, si arenò alla Camera, che il tema non sarebbe riemerso alla prima occasione utile. Ora il nodo viene di nuovo al pettine, in uno scenario politico in cui, il Pdl vuole…

Economia
3

Grillo si concede ai giornalisti e corregge il tiro: «Quello di sabato è stato un golpettino istituzionale furbo»

Se sabato aveva gridato al “golpe”, ieri ha subito corretto il tiro, definendo la rielezione di Giorgio Napolitano “golpettino istituzionale furbo, giocato sulle parole, sulla semantica». Sempre ieri, durante la conferenza stampa nel quartiere Testaccio di Roma accompagnato dai capigruppo Vito Crimi e Roberta Lombardi e tutti i parlamentari M5S, i giornalisti hanno avuto la possibilità, per la prima volta, di fare domande dirette al leader del MoVimento5Stelle. Durante l’incontro Grillo si è…

Esteri
0

Ansia per i 4 giornalisti italiani “bloccati” in Siria, il paese più pericoloso per chi fa informazione

Ansia per i quattro giornalisti italiani bloccati da giovedì nel nord della Siria, per i quali la Rai ha chiesto il silenzio stampa. «In linea con l’invito al massimo riserbo formulato dall’Unità di crisi della Farnesina a tutela dei connazionali coinvolti», si legge in una nota, la Rai «si appella alla sensibilità di tutti i giornalisti della carta stampata, delle radio delle televisioni e del web affinché venga mantenuto un responsabile silenzio stampa», sottolineando che «notizie sommarie…

In primo piano
2

GRILLO OFFENDE L’ART.21 E POI PARLA DI DEMOCRAZIA

Grillo ce l’ha sempre in testa. Ne è ossessionato come una falena dalla luce. Ci gira intorno e poi ci va a sbattere contro. La stampa. Dimentico dell’art. 21 che ne tutela la libertà e ne sancisce i limiti, Grillo continua a professarsi il messia della democrazia dal basso, partecipativa, condivisa anche e proprio grazie ai media e poi ci sputa sopra. Li demonizza, farnetica sul loro occulto controllo da parte dei partiti, li evita come la peste. Sarà che non accetta il confronto, le seconde…