giualiano amato

Politica

La fatica di governare
lettera aperta a Delrio

Sottosegretario, anzi caro Graziano. Noi non ci conosciamo, ma ti chiamo per nome ed uso il tu confidenziale perché sono un tuo collega. Più precisamente: sono stato tuo collega. Nei terribili anni ‘92-‘93, in articulo mortis della prima Repubblica, ho avuto il tuo stesso incarico nel Governo presieduto da Giuliano Amato. Poi c’è un’altra analogia. Per l’ottimismo di mia madre, che era maestra supplente a Selvapiana di Ciano d’Enza, sono nato in una strada di quel Comune, nel viaggio …