governo

Politica

Election day, il Pdl minaccia la crisi di governo, Bersani: «Bisogna evitarla»

Continua il braccio di ferro sull’”election day” tra i segretari di Pdl e Pd. Oggi il partito delle libertà sembra essere tornato a minacciare la crisi di governo qualora non dovessero essere accorpate le elezioni regionali di Lazio, Lombardia e Molise – fissate dal Viminale al 10 e 11 febbraio – con quelle politiche, previste per il 7 aprile. La decisione avrebbe preso forma in seguito a un pranzo al quale hanno partecipato i fedelissimi del Cavaliere: l’ex sottosegretario alla presidenza…

Esteri

Legge elettorale, premio solo oltre IL 42,5%. Vizzini (Psi): «Regole per creare un governo debole»

La commissione Affari Costituzionali del Senato ha approvato, con un voto a maggioranza, un emendamento alla legge elettorale che prevede l’assegnazione di un premio di maggioranza del 12,5% alla coalizione che superi la soglia al 42,5% dei voti. La proposta di modifica, presentata dal leader di Api Francesco Rutelli, è stata votata dalla Lega, dal Pdl, dall’Udc, da Fli e da Mpa. Dura l’opposizione del Pd che ha votato contro con l’appoggio dell’Idv. L’emendamento prevede dunque che il premio…

Economia

Fiat: Governo, sindacati e politica uniti contro la decisione del Lingotto

All’unanimità, governo, sindacati e politica, criticano la decisione della Fiat e invocano lo “stop” ai licenziamenti. L’altro giorno il Lingotto aveva annunciato la necessità di reintegrare 19 operai della Fiom nello stabilimento di Pomigliano d’Arco per ottemperare alla sentenza della Corte d’Appello di Roma che la obbliga a riassumere, entro 40 giorni, gli operai tesserati Fiom (la Federazione Impiegati Operai Metallurgici). Di contro, però, ha avvisato che ne manderà in mobilità…

Approfondimento

Il monito di Napolitano ai partiti: «Si voti sulla base di regole nuove»

«Si vada a scadenza naturale della legislatura e del settennato presidenziale». Questo l’auspicio del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano che non dubita dunque sulla tenuta del governo Monti, minacciata giorni addietro da Silvio Berlusconi. Napolitano – durante il suo intervento alla cerimonia per celebrare il 150esimo anniversario del Consiglio di Stato – ha esortato i partiti a riformare la legge elettorale per riassumere la guida politica del Paese dopo le elezioni. Le forze…

In evidenza

Alfano tira le somme della sconfitta: «Pdl troppo diviso, mi candido alle primarie»

Non mollo, «mi candido alle primarie». Questo l’annuncio del “delfino” Angelino Alfano che, dopo la “sfiducia” ricevuta dal Cavaliere, e la vittoria di Crocetta in Sicilia, decide di andare avanti per la sua strada nonostante tutto prendendo le distanze dal “padre-padrone” Silvio Berlusconi. Commentando la vittoria, in Sicilia, del candidato di centrosinistra Crocetta, Alfano analizza il risultato con una lettura tutta a favore del centrodestra, quasi lanciando una stoccata ai “suoi” dopo i…

Approfondimento

Monti sulle dichiarazioni di Berlusconi pronto a levare la fiducia al governo: «Non è una minaccia ciò che non ci toglie nulla»

«Non posso chiamare minaccia una cosa che a noi non toglierebbe niente, se non un’attività di governo che non è stata da noi ricercata». Con queste parole, poche ma ficcanti, Mario Monti ha risposto alla “minaccia” di Silvio Berlusconi di togliere la fiducia all’esecutivo. Da Madrid, dove ha incontrato il primo ministro spagnolo Mariano Rajoy, il premier ha rilasciato dichiarazioni sul vertice bilaterale, ma ha voluto anche spendere qualche parola su Berlusconi che, nella conferenza stampa di…

Esteri

L’editto di villa Gernetto: Pdl spaccato, preferiscono Monti a Berlusconi

ffondi pesanti contro il governo e la magistratura quelli di sabato a villa Gernetto, alleggeriti però dal fatto che a dichiarare guerra contro i palazzi delle istituzioni non è più un premier in carica quanto un Cavaliere “ferito” da una condanna per frode fiscale. Silvio Berlusconi ribalta tutto e, il giorno dopo la sentenza Mediaset, torna in campo con la veemenza di un nuovo editto bulgaro. Contro Monti, a cui minaccia di togliere la fiducia, contro la deriva verso la “magistratocrazia”…

Economia

Esodati salvi: contributo di “solidarietà” dai redditi superiori ai 150mila euro

Sembrerebbe che un piccolo spiraglio si apra anche per gli esodati. E invece no. La commissione lavoro della Camera ha approvato ieri all’unanimità, fatta eccezione per il deputato del Pdl Giuliano Cazzola che non ha partecipato, un emendamento alla Legge di Stabilità che amplia le garanzie per quelle centinaia di migliaia di cittadini che hanno lasciato il lavoro immaginando di potere andare in pensione con le «vecchie» regole e che ora, entrate in vigore le nuove norme, si ritrovano in una…

Economia

Esodati: il governo battuto sull’emendamento che allarga i “salvaguardati”. Pagheranno i ricchi

Il governo va Ko in commissione lavoro della Camera dove viene approvato un emendamento alla legge di stabilità, il cui primo firmatario è il presidente della stessa Commissione Silvano Moffa, che allarga le tutele per gli esodati. Proprio sulla proposta, il governo aveva dato parere negativo. L’emendamento, sottoscritto da tutti i capigruppo in commissione, mira a salvaguardare, nel biennio 2013/14, tutti coloro che sono rimasti senza stipendio e senza pensione per effetto della riforma…

Economia

Finalmente la Bce svela i conflitti d’interesse delle agenzie di rating

Nel periodo immediatamente successivo alla crisi del 2008, quando in Europa e negli Stati Uniti non poche istituzioni finanziarie sull’orlo del fallimento sono state salvate tramite l’intervento dei rispettivi Governi, l’indignazione popolare si focalizzò anche sui giudizi sul merito creditizio – i cosiddetti rating – assegnati alle banche dalle principali agenzie di rating. La rabbia dell’opinione pubblica era motivata dal fatto che la maggior parte delle banche era stata ritenuta pienamente…