Grillini

In evidenza
Di

IMU-Bankitalia, un groviglio dietro la gazzarra del M5S

Sul filo di lana, il Decreto IMU BankItalia è stato convertito in legge. Trascurato dai media, è tardivamente venuto alla ribalta anche se più per modalità, certamente non ortodosse come la gazzarra dei parlamentari del Movimento 5 Stelle, di ostruzionismo e protesta che non per la sostanza dei fatti. Proviamo a spiegare cosa è successo. Il decreto, ora convertito in legge, prevede che una parte dell’IMU abbonata ai cittadini italiani nel 2013 sia coperta tramite una entrata erariale …

Approfondimento
Di

È quasi tregua tra Letta e Alfano?

Letta e Renzi si sono incontrati stamattina a Palazzo Chigi e dopo un’ora e mezza di colloquio a quattr’occhi, sono usciti per dire che l’incontro era stato “molto utile e positivo”, che si era parlato di tutto e in modo particolare del jobs act, il piano del lavoro lanciato ieri dal segretario del PD. A parte quanto si desume dalle versioni ufficiali, è evidente che è stata concordata una tregua, o almeno una quasi-tregua, anche perché la tensione aveva raggiunto il livello di guardia e…

Approfondimento
Di

‘Pensioni d’oro’, la Camera
si adegua alla Consulta

ul tema delle cosiddette ‘pensioni d’oro’ la demagogia questa volta non l’ha spuntata, o almeno non fino in fondo anche perché si sa che le mozioni, nella stragrande maggioranza dei casi, servono solo a tacitare le coscienze, ma non portano a risultati concreti; insomma chiacchiere in libertà.

Delle 7 mozioni in discussione ieri (che si rifanno a 6 proposte di legge) alla fine la Camera ne ha approvata una, quella della maggioranza, che, tenendo conto di quanto deciso dalla finanziaria …

Blog
Di

‘Pensioni d’oro’, soffia forte
il vento della demagogia

La demagogia che soffia a intermittenza, ormai da due decenni, sul nostro Paese, troverà un culmine da domani a Montecitorio con la discussione delle mozioni, sette, sulle cosiddette ‘pensioni d’oro’. La ‘colpa’ di queste pensioni, fatta salva l’eccezionalità di quelle che vengono erogate in presenza di contributi versati non proporzionali a quanto poi liquidato, è di superare la soglia di circa 90 mila euro lordi l’anno.

A questi ‘fortunati’, che poi sono generalmente persone colpevoli …

In evidenza
Di

Di Vagno chi? I grillini non lo sanno
e la parola ‘socialista’ è da cancellare

Giuseppe Di Vagno? Un illustre sconosciuto. Il socialismo? Una parola che deve essere sostituita perché non c’è più spazio per le ideologie e figuriamoci per la memoria. È più o meno questo il senso di un emendamento (A. C. 1092) presentato dai grillini a un progetto di legge (relatore il socialista Marco Di Lello) in discussione in questi giorni nella VII commissione della Camera, la commissione cultura, per l’“istituzione del premio biennale di ricerca Giuseppe Di Vagno …

In evidenza
Di

Fallisce la spallata dei grillini
Crocetta ora è più forte

Il quadro politico nazionale appare ancora ingabbiato in un travaglio di cui il Paese paga le spese ma di cui purtroppo non si intravede la fine. Quello siciliano, invece, dopo la crisi determinata dalla tensione tra il PD e Crocetta s’è mosso e ha imboccato una strada che appare nuovamente aperta a sviluppi positivi. Determinante in questo senso sono stati la fine del “modello Sicilia”, risultante com’è noto dal rapporto di simpatia reciproca e di collaborazione tra i grillini e il governo…

In evidenza
Di

Finanziamento ai partiti, si litiga sul ‘tetto’.
“La democrazia vale più di un caffè”

La discussione in Aula a Montecitorio sulla riforma del finanziamento pubblico (rimborso elettorale) dei partiti è cominciata, ma le previsioni volgono al brutto nel senso che tutti sono d’accordo sulla necessità di cambiare la legge e qualcuno la vuole solo abolire, ma il tutto a parole perché nei fatti non si è ancora trovato nessun accordo. Insomma si rischia di non farne nulla o peggio di andare a un voto di fiducia su una proposta che non accontenterà nessuno. La pietra d’inciampo è ora…