Grillini

In evidenza
Di

Crociata di Grillo contro i giornalisti. Il prof. Marconi: «l’antidoto è un’informazione più approfondita»

Ha la “cacciata” facile Beppe Grillo. Dopo i suoi parlamentari adesso tocca ai giornalisti definiti «gossippari e pennivendoli». “Fuori dai palazzi” sbraita il leader dei 5 Stelle. In un post sul suo blog si legge, infatti, che «il Parlamento è il luogo più sacro, di una sacralità profana, della Repubblica Italiana, ma è sconsacrato ogni secondo, ogni minuto, frequentato impunemente, spesso senza segni di riconoscimento, da folle di gossipari e pennivendoli dei quotidiani alla ricerca della…

Politica
Di

M5S: sì all’espulsione di Gambaro, ma se lo dice la Rete. Ridateci le assemblee studenteske!

Ricordo con affetto le assemblee studentesche che frequentavo con l’ingenuità e la vis politica di chi, come me a 16 anni, aveva i calzoncini corti e i capelli lunghi. Adesso che i capelli si sono accorciati e i pantaloni sono quelli di un uomo, assistere in streaming alle riunioni dei grillini sul caso Gambaro mi fa sorridere non poco. Anzi quasi quasi rimpiango quelle studentesche. Delle assemblee ai tempi del liceo, quelle dei penta stellati hanno fatto proprie soltanto le storture…

In primo piano
Di

M5S, LA GAMBARO A GIUDIZIO, IL MOVIMENTO A RISCHIO SCISSIONE E GRILLO DA’ ANCORA LA COLPA ALLA STAMPA

Il giorno del giudizio è arrivato. Oggi si deciderà se espellere o meno la “dissidente” senatrice Adele Gambaro, l’ennesima prova di forza con un onorevole cinque stelle che ha avuto l’ardire di pensare con la propria testa e dire chiaro e tondo che la linea politica dettata da Grillo non funziona, anzi che Grillo non funziona e che, peggio ancora, è lui il vero responsabile del flop clamoroso del Movimento alle amministrative. C’è aria di bufera in casa cinque stelle e alla rabbia si…

In primo piano
Di

NOVELLO ROBESPIERRE, GRILLO “MANDA A GIUDIZIO” LA GAMBARO

«La libertà consiste nell’obbedire alle leggi che ci si è date e la servitù nell’essere costretti a sottomettersi ad una volontà estranea». Così diceva Maximilien de Robespierre per giustificare le tante esecuzioni di quelli additati come nemici della Rivoluzione. Novello Robespierre, Grillo “l’Incorruttibile” anche questa volta sceglie la “ghigliottina” mediatica e politica e mette a giudizio (l’appuntamento è fissato per lunedì prossimo) la grillina che ha osato dire che la linea politica…

Approfondimento
Di

I grillini del web provano a diffamare il Psi senza riuscirci, perché sono “ignoranti”

Chi diceva che i grillini in parlamento non avrebbero fatto bene perché “ignoranti”, nel senso che ignoravano teoria e tecniche della politica, consuetudini e capacità di dialogo anche con l’avversario per il bene del Paese, aveva ragione da vendere. Ma non aveva ancora fatto i conti con i trolls smanettoni di Grillo, i suoi seguaci orfani di un leader carismatico con gli attributi. “Ignorante” Grillo, “ignoranti” i suoi sostenitori sul web. L’ultima e forse più emblematica dimostrazione…

Politica
Di

Matteotti, il socialista “più forte e più degno” che indicò la strada della democrazia

Turati lo definì “il più forte e il più degno”. Morì in una giornata di giugno di 89 anni fa, a Roma. Giacomo Matteotti fu brutalmente assassinato da chi sperava di metterlo a tacere, dalla volgarità e dalla violenza contro le quali si era battuto tutta la vita. L’attualità del messaggio politico del leader socialista continua a vivere capace di attualizzarsi, di declinarsi rispetto alle sfaccettature della modernità. A ottantanove anni dal quel vile omicidio resta, infatti, vivissima e…

In evidenza
Di

Il M5S vince a Pomezia e Assemini. Un flop «lento, ma inesorabile»

Se il voto delle amministrative non è paragonabile a quello delle politiche, certo è che è stato un chiaro indicatore di come si sarebbero chiusi i ballottaggi. In casa cinque stelle fanno finta di niente, trasformano battaglie strappate ai punti in guerre campali vinte con tutti gli onori del caso, dicono (la “perla” è di Grillo) che: «Il cammino del MoVimento 5 Stelle all’interno delle istituzioni è lento, ma inesorabile». E poi aggiunge «Mario, Fabio e i ragazzi del MoVimento – assicura…

Approfondimento
Di

“Pianisti” al Senato, Buemi (Psi): «Grillino attento. Qualcuno può esercitare la diffamazione anche contro di te»

«Come insegna anche la vicenda Malan, c’è qualcuno che esercita la diffamazione come arte o professione, forse per vocazione oppure per interesse». Il mònito giunge dal neosenatore del Psi Enrico Buemi che ieri è voluto intervenire sulla bagarre tra i senatori M5S e il senatore Pdl, Lucio Malan, accusato di essere un “pianista” (espressione utilizzata per indicare quei casi di parlamentari che votano non solo per sé, ma anche per i colleghi, ndr). Buemi, oltre alla solidarietà espressa al…

In primo piano
Di

M5S: IL CAPO COMICO NON RIDE ALLE CRITICHE DI RODOTA’ E SCARICA IL SUO EX CANDIDATO PRESIDENTE

Tanti auguri e arrivederci. Beppe Grillo, dismessi da tempo i panni del comico con essi ha appeso al chiodo anche quel briciolo di ironia e autoironia che lo contraddistingueva. E alle parole dure come pietre del suo ex candidato alla presidenza della Repubblica lo scarica. Stefano Rodotà aveva commentato la disfatta grillina alle recenti amministrative affermando che “gli slogan non bastano più”. Ma Grillo, forse cogliendo la pericolosità del giudizio critico verso la sua linea politica…

In evidenza
Di

Grillini con le ali? Ecco le tre ragioni (sbagliate) per non temere il “fuggi fuggi”

Hanno parlato con i giornalisti “non affidabili” e “in mala fede” minacciando l’intenzione di formare un proprio gruppo alla Camera, magari giusto il tempo di approdare sulle rassicuranti spiagge del Pd. E detto fatto Grillo si fa sotto con il “bastone”, visto che le carote non hanno sortito l’effetto sperato, tuonando: «Chi vota con il Pd è fuori». Sul sito di Beppe Grillo il messaggio ai «ribelli» è chiaro: «il MoVimento non è un partito, non fa alleanze con i partiti, né inciuci. Questo…