Ignazio La Russa

In evidenza
Di

Alfano si difende dopo la guerriglia a Milano

Dopo la guerriglia di Milano oggi è il giorno della difesa di Afano. Il Ministro degli Interni dal primo maggio, giorno della inaugurazione dell’Expo, è stato attaccato in tutti i modi dopo gli scontri che hanno messo a ferro e fuoco la città. Con attacchi rivolti a lui e ai vertici della polizia per la gestione della piazza. La linea che il Ministro ha sempre sostenuto e ribadito anche oggi è che “il sangue chiama sangue e dobbiamo ricordare che l’Expo non dura un giorno ma sei mesi”.

In evidenza
Di

Riforme. Berlusconi preme sui suoi parlamentari

Dal vertice di giovedì a palazzo Chigi, Renzi e Berlusconi sono usciti con la volontà di confermare gli accordi sulla legge elettorale e sulla cosiddetta riforma del Senato, ma i ‘mal di pancia’ all’interno dei rispettivi partiti e schieramenti sono tutt’altro che passati. E anche l’incontro tra l’ex Cavaliere e i suoi parlamentari ieri pomeriggio non è stato per nulla risolutivo. A parte l’ex direttore del TG1, il senatore Augusto Minzolini (“io un Senato non elettivo non lo voterò mai”), a …

In evidenza
Di

Renzellum, la legge è brutta, ma la approveranno

Col dibattito in Aula, prevedibile e senza sorprese, ci si avvia alla conta finale sulla nuova legge elettorale voluta da Renzi e Berlusconi. Anche oggi si sono susseguite una serie di prese di posizione, tutte scontate, che non modificano gli equilibri parlamentari attorno ‘renzellum’. In molti hanno continuato a sottolineare i difetti del progetto, le incongruenze politiche. “Da una parte – ha, ad esempio, il segretario del PSI, Riccardo Nencini – si creano le condizioni per cancellare…

Politica
Di

La Russa su Riccardi: “Il vero schifo sarebbe sostenere chi la pensa così”

Ignazio La Russa, Coordinatore nazionale del Pdl, sentito dall’Avanti!online sulla questione Riccardi non ha dubbi: il vero schifo sarebbe sostenere chi la pensa così sulla politica. «Questi ministri fanno pura demagogia – diceLa Russa – e a quel punto ciò che farebbe schifo sarebbe proprio sostenere dei ministri di questo genere». La frase potrebbe sembrare chiara e aprire ad una crisi di governo imminente ma, quando gli si chiede se il partito ha intenzione di revocare la fiducia…