ISIS

In evidenza
1

Kobane. La sfida di Ankara

Sventola la bandiera nera dell’Isis sulle colline di Kobane, città crocevia tra Siria e Turchia, nonché terza città curda della Siria, in questo modo l’Isis si prepara a impadronirsi della zona al confine con la Turchia. Per i curdi e le milizie peshmerga che da giorni combattevano senza sosta, l’entrata degli jihadisti a Kobane è un disastro, ma non solo per loro, perché la città potrebbe rappresentare un Rubicone nell’equilibrio dello scacchiere internazionale. Innanzitutto Damasco …

In evidenza
0

Austria e Islam, ritorno al passato (102 anni)

L’Austria potrebbe rimettere le lancette dell’orologio indietro di 102 anni. Il Governo sta infatti ripensando all’applicazione di una legge del 1912 che disciplina lo status di austriaci musulmani, una condizione che li porrebbe in uno stato di disparità rispetto ai fedeli di altre religioni.
Secondo i termini del progetto di legge, le organizzazioni religiose riconosciute dallo Stato, al momento in Austria sono solo due, dovranno offrire una versione in lingua tedesca della loro dottrina e …

In evidenza
1

Guerra all’Isis. La Turchia cambia rotta

Altro colpo di scena nella guerra al terrorismo di matrice islamica. Nella lotta che ormai è diventata uno scontro manicheo tra bene e male, la Turchia dopo aver assunto una posizione ambigua si schiera al fianco degli occidentali. Recentemente il governo di Erdogan, nonostante sia un Paese Nato, si è rifiutato sia di partecipare ai raid contro gli jihadisti, sia di mettere a disposizione l’uso delle proprie basi per operazioni di tipo ‘umanitario’, oggi Erdogan cambia rotta. Con un …

In evidenza
0

Rouhani all’ONU: altri hanno armato l’Isis

New York, 25 settembre – Lasciate fare a noi dice Rouhani nel suo discorso di oggi alle Nazioni Unite. Lasciate fare a noi contro i combattenti dell’ISIS e questa volta, finalmente, risolveremo una volta per tutte l’instabilità del Medio Oriente. Con una critica neppure troppo velata al vizio della CIA di essere sempre pronta a giocare ad influenzare i Paesi dell’area, il presidente iraniano afferma che “è ora che i servizi segreti stranieri riconoscano che i loro comportamenti hanno …

In evidenza
0

Renzi a New York: l’Italia può fare di più

New York, 25 settembre – Prima volta in Assemblea Generale per il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, che oggi ha riferito all’interno della 69.ma sessione del Dibattito Generale.

Il Presidente del Consiglio, grande amante delle citazioni, apre il suo discorso con le parole di Dag Hammarskjold, che aveva già citato qualche mese fa, unico Segretario Generale delle Nazioni Unite ad essere stato ucciso durante una missione. Il segretario svedese, ricorda Renzi, ha lasciato in una pagina …

In evidenza
0

Obama: guerra al terrorismo, non all’Islam

New York, 24 settembre – È una vera e propria chiamata alle armi, quella che emerge dal discorso di Obama durante la prima giornata del dibattito generale in una Assemblea Generale nuova di zecca (la sala è stata appena terminata dopo la ristrutturazione per i danni causati dall’uragano Sandy). Una chiamata che prende in causa i musulmani di tutto il mondo, e specialmente i giovani musulmani, a cui si chiede di ribellarsi, per primi, all’ISIS in nome della “religione d’amore” che è …

In evidenza
1

Isis. La risposta dal Vertice di Parigi

L’Occidente passa dalle parole ai fatti. Dopo il vertice Nato in cui si auspicava una soluzione alle minacce del terrorismo targato Isis, torna a farsi largo la soluzione militare a Parigi, al vertice che ha visto protagonista un Hollande risolutivo, “Non c’è tempo da perdere”, ha affermato il Presidente francese alla Conferenza internazionale di Parigi. Il vertice che ha riunito le delegazioni di 25 Paesi più quelle di Onu, Ue e Lega Araba per definire la strategia contro l’offensiva …