ISIS

In evidenza
0

Isis, è sfida senza precedenti

L’Italia, con altri nove Paesi della Nato nell’ultimo vertice che si è svolto a Newport, ha deciso di dare il suo contributo per combattere la minaccia dell’Isis di cui ha riferito il ministro degli interni Alfano in un’informativa alla Camera. Il terrorismo di matrice religiosa dell’Isis – ha spiegato – “veste anche abiti europei, lanciando una sfida senza precedenti alla sicurezza globale. L’Italia e Roma, come culla della cristianità, sono un obiettivo “non secondario” dell’Isis anche se…

Blog
0

RIECCO LA NATO

La Nato rimette in chiaro l’obiettivo per cui era nata nel lontano 1949, contrastare l’espansionismo russo e proteggere i suoi stati membri europei. Il nuovo piano approvato dalla Nato in queste ore a Newport, nel Galles, “manda un chiaro messaggio: la Nato protegge tutti gli alleati, in ogni momento”. Lo dice il segretario generale, Anders Fogh Rasmussen, secondo cui la decisione “manda anche un messaggio ai potenziali aggressori: se anche dovessero solo pensare di attaccare un alleato…

In evidenza
0

Il califfato. Le conseguenze dell’Ardore occidentale

Dopo mesi di comunicati e di moniti, seguiti da un’offensiva stupefacente, i qaedisti dello Stato islamico dell’Iraq e del Levante (Isis) hanno oggi rotto gli indugi e in un audio messaggio hanno annunciato la nascita del califfato nell’area da loro controllata: a nord, da Mosul (Iraq) ai sobborghi di Aleppo (Siria) e, a sud, da Rutba (Iraq) alla periferia di Dayr az Zor (Siria). Gli jihadisti, nati dalle ceneri di al-Qaida, hanno anche designato loro capo Abu Bakr al-Baghdadi «califfo» …

In evidenza
0

Iraq, ecco la mappa dei finanziatori dei jihadisti

La situazione in Iraq sta seriamente precipitando se oggi a Bagad è giunto persino il segretario di Stato americano, John Kerry, per incontrare il premier sciita Nuri al Maliki. I jihadisti dello ‘Stato islamico dell’Iraq e del Levante’ (Isis), infatti hanno consolidato il controllo di ampie zone nel nord e nell’ovest dell’Iraq e hanno conquistato l’aeroporto di Tal Afar, dopo aver preso le città di Rawa e Ana, tanto che il Kuwait ha richiamato l’ambasciatore per motivi di sicurezza mentre …

In primo piano
0

FUGA DALL’IRAQ

Iraq. Jihadisti avanzano, Exxon e BP fuggono
Proviamo a dare una risposta ai quesiti posti online sull’Avanti! da Mauro Del Bue: cosa succede in Iraq? Domanda angosciante perché in Iraq è in gravissimo pericolo un esperimento importante di ricostruzione democratica, con ricadute globali, e specialmente sull’area mediorientale e mediterranea, che ci riguarda direttamente.

Definiamo prima, in estrema sintesi, quello che sta accadendo: una formazione islamista, l’Isil, che ha una sua propria, ined

In evidenza
0

La piaga irachena. I jihadisti avanzano su Bagdad

Sono arrivati alle porte di Baquba, capitale della provincia di Diyala. Solo 60 chilometri da Baghdad. Fanno paura i ribelli dell’ISIS, lo Stato Islamico dell’Iraq e del Levante; tanto che USA e Iran hanno deciso di discutere a quattr’occhi della crisi che preoccupa tanto Washington che Teheran. Nonostante la possibile collaborazione militare tra i due storici nemici sia stata smentita, è verosimile che le rispettive diplomazie stiano scambiando informazioni utili ad arrestare …

1 14 15 16