Juncker

In evidenza
1

Ue, un posto per il leader “maximo” D’Alema

L’Italia vuole mettersi in mostra in questo semestre europeo e lo fa iniziando a farsi riconoscere: tutte le cancellerie europee hanno inviato i nomi dei loro candidati in Commissione, eccetto noi. La scadenza era oggi, l’invito del presidente Juncker era stato più che chiaro, bisognava affrettarsi, e cambiare candidato o si rischiava di rimanere con lo scranno meno ambito. Renzi si è incaponito, ha tentennato e ora rischia di passare dalla parte del rottamatore a quella di riesumatore: più …

In evidenza
0

Alla Ue rispunta Massimo D’Alema?

Massimo D’Alema si è incontrato a Bruxelles con Jean Claude Juncker, nell’ufficio del presidente eletto della Commissione Ue nell’edificio Charlemagne, di fronte alla sede dell’esecutivo europeo. L’incontro è durato una ventina di minuti e si è svolto nell’ambito delle consultazioni di Juncker che in queste settimane sta lavorando alla composizione della futura Commissione.La portavoce di Massimo D’Alema ha confermato con una nota l’incontro tra il presidente della Feps…

Esteri
1

Ue, Juncker: Salario minimo nella zona euro, anche i ricchi paghino la crisi

Non è lo “spettro che si aggira per l’Europa” evocato nell’incipit del Manifesto del partito comunista, ma è il presidente dell’Eurogruppo Jean Claude Juncker, esponente del Partito popolare europeo, a invocare la necessità di misure come il salario minimo nel Vecchio Continente, menzionando proprio Karl Marx nel corso di un’audizione all’Europarlamento: “Bisogna ritrovare la dimensione sociale dell’unione economica e monetaria – è l’appello di Juncker – con misure come il salario minimo in..

In evidenza
0

Eurozona, fumata nera per lo sblocco del maxi prestito alla Grecia. Vertice rimandato

Quasi dodici ore di riunione, concluse con un nulla di fatto. Per ora, la Grecia non riceverà nessun aiuto né dall’Europa, né dal Fondo monetario internazionale (Fmi). Nessun via libera dunque al maxi prestito a favore del Paese ellenico. Il vertice con i diciassette ministri delle Finanze dell’Eurozona è stato rimandato a lunedì prossimo al fine di «permettere un ulteriore lavoro tecnico su alcuni elementi di questo pacchetto». A deciderlo è stato il presidente dell’Eurogruppo Jean-Claude…