Kyenge

In primo piano

RAZZISMO

Ucciso per il colore della propria pelle. Non è cronaca di anni lontani, ma è…

In primo piano

RAZZISMO

Ucciso per il colore della propria pelle. Non è cronaca di anni lontani, ma è…

In evidenza

Kyenge, crisi egiziana provocherà impennata di migranti verso l’Italia. Necessaria riforma della Bossi-Fini

Se è vero che la globalizzazione ha solo reso più evidente quanto le vicende umane siano interconnesse tra di loro, questa volta non c’è neanche bisogno di citare il famoso detto “il battito d’ali di una farfalla a Tokyo può provocare un terremoto a New York” . Mentre dall’altro lato del Mare Nostrum, in Egitto, la situazione sembra precipitare con il sommarsi di attentati terroristici ai disordini politici seguiti all’intervento dei militari per cercare di uscire dall’impasse della…

In evidenza

Ancora razzismo leghista. Kyenge si rivolge a Maroni: «Cessino gli attacchi contro di me»

Dopo gli ignobili atti di razzismo nei suoi confronti il ministro per l’Integrazione Cecile Kyenge si rivolge direttamente al leader della Lega Roberto Maroni per chiedere di prenderne chiaramente le distanze: «Se Roberto Maroni non farà cessare gli attacchi contro di me, sarò costretta a declinare l’invito della Lega» ha affermato la ministra in riferimento all’invito a partecipare alla festa del Carroccio. La scelta arriva all’indomani dell’ennesimo atto ostile nei suoi confronti messo in…

Economia

Kyenge, dopo l’ultima “porcata” di Calederoli un’altra lezione di stile da un consigliere di Modica

Davvero l’Italia deve attraversare un momento di profonda crisi culturale, sociale e di identità. L’episodio che avrebbe dovuto concludersi con l’immediata cacciata e messa alla berlina del prulirecidivo Calderoli che, nonostante abbia a più riprese mostrato il suo “spessore”, continua ad occupare la carica di vicepresidente del Senato, sembra aver risvegliato gli animi peggiori del Paese. E lo fa, paradossalmente, riuscendo nell’audace impresa di unire, purtroppo solo nell’ignoranza e nella…

In evidenza

Kyenge, nessuno tocchi Napolitano. Salvini razzista? No, un segretario leghista doc

Nessuno tocchi Napolitano. Dopo la battuta razzista del vice presidente del Senato Calderoli e la levata di scudi del premier Letta e del presidente della Repubblica in difesa del ministro per l’Integrazione di origini congolesi Kyenge, associata ad un “orango”, da via Bellerio arriva l’ennesima bordata. Questa volta ad alzare i toni ci ha pensato direttamente il segretario della Lega Matteo Salvini: «Napolitano si indigna per una battuta di Calderoli. Ma Napolitano si indignò quando la…

In primo piano

KYENGE, IL MINISTRO DI COLORE CHE NON PIACE AI LEGHISTI: PRIMA INVITANO A STUPRARLA ADESSO LA CHIAMANO «EBETE»

Prima l’invito alla violenza sessuale ai danni del ministro per l’Integrazione («Perchè nessuno stupra Kyenge?», chiedeva sulla sua pagina Facebook la pasionaria leghista di Padova Dolores Valandro), poi la battuta della leghista brianzola che aveva accostato il destino tragico dei clandestini a quello dei tonni («Quindi le gabbie dei tonni non solo uccidono i poveri pesci, ma danneggiano direttamente anche gli italiani, vegetariani o onnivori! Un motivo in più per non mangiare tonno!»)…

Approfondimento

Immigrati: cittadinanza sportiva a chi è in un club da almeno 3 anni

Una “cittadinanza sportiva” per chi è impegnato in una società sportiva da almeno tre anni. E’ la proposta lanciata ieri mattina da Filippo Fossati, deputato del Pd, durante la presentazione dell’edizione 2013 dei Mondiali Antirazzisti e la cerimonia di premiazione della squadra dei Liberi Nantes, composta da rifugiati politici e richiedenti asilo, organizzata dall’Unione italiana sport per tutti (Uisp) presso l’hotel Nazionale in piazza Montecitorio a Roma. “Chi nasce in Italia e’ italiano…

Politica

L’intervista – Lega, l’europarlamentare Borghezio: «Oggi il capo è Maroni e obbedisco a lui»

Dopo la sospensione, l’espulsione: il gruppo parlamentare degli euroscettici (Europa della libertà e della democrazia, Edf) ha ufficializzato l’espulsione di Mario Borghezio, in seguito alle affermazioni anti-Kyenge, il ministro per l’Integrazione, dopo la sospensione dello scorso 22 maggio. Secondo quanto reso noto da fonti del gruppo «una maggioranza di iscritti superiore ai due terzi» si è espressa a favore della proposta fatta venerdì scorso dal co-presidente Nigel Farage, il leader…