Luigi Zanda

Blog
0

La lista degli impresentabili allarma i partiti

E parte la corsa alle liste pulite. Almeno a parole. Renzi e Salvini che si sbrigano ad affermare che nelle liste di candidati dei loro partiti non ci siano impresentabili. Tutto nasce dalla notizia che il catalogo dell’Antimafia è pronto. A breve la presidente della commissione, Rosy Bindi, renderà noti i nomi dei candidati alle regionali la cui storia giudiziaria non è in linea con il codice di autoregolamentazione approvato a settembre dai partiti. La verifica non è stata facile e …

In evidenza
0

Conflitto d’interessi, nuova riforma dalla Boschi

È stato il “cavallo di battaglia” (promesso) da tutte le sinistre alle elezioni da almeno vent’anni e ora se ne torna a parlare, si tratta del “conflitto di interessi”, ovvero la situazione in cui viene a trovarsi un governante, un amministratore, un banchiere, un politico o un giudice il quale, anziché fare l’interesse pubblico nella sua attività istituzionale, cura il suo interesse privato o quello di amici e prestanomi. Il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi ha infatti dichiarato al…

In primo piano
0

PRIMI IN CORRUZIONE

Dopo oltre 700 giorni di attesa è stata avviata finalmente nell’Aula del Senato la discussione generale al ddl Anticorruzione. In apertura di seduta i senatori hanno esaminato e respinto due questioni
pregiudiziali presentate da Forza Italia. Al testo sono stati presentati poco più di 200 emendamenti.
I tempi previsti sono brevi. La Conferenza dei capigruppo del Senato ha stabilito che il voto finale sul ddl Corruzione si terrà nella serata di mercoledì prossimo, 1 aprile confermando che in…

In evidenza
0

Anticorruzione, inizia l’esame al Senato

L’esame del ddl anticorruzione comincia oggi nell’Aula del Senato secondo quanto ha deciso la conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama. “Abbiamo chiesto e ottenuto il cambiamento di calendario perché era necessario che il ddl anticorruzione arrivasse in Aula oggi” ha detto il presidente del Pd Luigi Zanda. “Non è una bandierina simbolica – ha aggiunto – ma un atto parlamentare decisivo, infatti l’arrivo in Aula con il relatore significa che è finita la fase istruttoria e che il …

In evidenza
0

Legge elettorale. Scontro finale nel Pd

Dopo il caso Cofferati il clima nel Pd non può dirsi disteso. In questa situazione, larga parte della minoranza Pd si prepara a chiedere il conto a Matteo Renzi in occasione della votazione sulla riforma elettorale, da martedì al Senato. Un legge che a quanto pare non piace neanche a Giorgio Napolitano che nel giorno in cui annuncia la sua iscrizione al gruppo per le Autonomie di Palazzo Madama dice di “dubitare” di essere in Aula fin da domani, quando si inizierà a votare sulla riforma …

In evidenza
0

Quirinale. Renzi: vietato fallire o saremo colpevoli

Il dopo Napolitano al centro dei lavori della direzione nazionale del Pd. “Questa prima direzione del 2015 già ci fa capire il grado di rilevanza e importanza che hanno le sfide che ci attendono, sfide legate alle partite nazionali e istituzionali del Paese e del partito, ma anche di natura più ampia”. Con queste parole il premier Matteo Renzi apre i lavori. Il 2015 si annuncia, afferma, come un anno “difficile”, nel quale “dovremo più che mai riflettere sul ruolo dell’Italia nel …

In evidenza
0

Berlusconi, avanti con il Patto del Nazareno

Ieri l’apertura del Pd che si era detto disposto a incontrare il Movimento Cinque Stelle mercoledì o giovedì o venerdì. Oggi la risposta dei grillini. Il Movimento 5 Stelle sta infatti lavorando alla risposta da inviare al Pd. Sembrerebbe che i Cinquestelle chiederanno ai Dem un incontro giovedì. “E’ il nostro ultimatum. O ci vediamo giovedì e ci confrontiamo o salta il banco”, riferisce una fonte M5S. Alla lettera da indirizzare al Pd, stanno lavorando il vicepresidente della Camera …