Marchisio

Sport
0

Italia, che fatica con il Giappone. Ma il rocambolesco 4-3 regala agli azzurri l’accesso alle semifinali di ConfederationsCup

Vincere grazie a una buona dose di fortuna e giocando oggettivamente male si può. Ne è stata prova la partita tra Italia e Giappone, secondo match valido per il gruppo A della ConfederationsCup, in corso in Brasile. E’ giusto vedere il bicchiere mezzo pieno, perché il 4-3 inflitto alla nazionale nipponica guidata da Alberto Zaccheroni ci consente l’accesso alle semifinali e, nell’ultimo match del girone contro il Brasile, di mandare in campo qualche seconda linea per far riposare i titolari.