Marco Di Lello

In evidenza
Di

De Magistris versus legge Severino: 3 a 0

L’accoglimento del ricorso sblocca la sospensione: il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris vince anche il terzo round contro la legge Severino, e torna a sedersi sulla poltrona di Palazzo San Giacomo. La sospensione del provvedimento di sospensione durerà sino alla decisione della Consulta, sulla già sollevata questione di legittimità costituzionale, rimettendo le parti per il merito all’udienza fissata per il prossimo 26 ottobre. De Magistris: «Chi viene eletto deve poter governare»……

In evidenza
Di

Insegnanti, né uno né centomila. Nessuno

Renzi torma all’attacco. Questa volta sulla scuola. Uno dei terreni di scontro preferito dal premier. L’assalto mediatico è cominciato ieri dal salotto di “Porta a porta”. Al centro i numeri delle assunzioni come elemento centrale in un discorso di riassetto dell’istruzione in Italia. Centomila sono i precari che sperano di essere assorbiti mentre 31mila sono le assunzioni previste per il turn over. “Nei primi giorni di luglio – ha detto – faremo una conferenza nazionale sulla scuola…

In evidenza
Di

Nasce il Premio di ricerca in memoria di Di Vagno

È definitiva l’approvazione da parte della Camera – a larga maggioranza – della proposta di legge che istituisce il Premio biennale di ricerca Giuseppe Di Vagno, il deputato socialista assassinato il 25 settembre 1921. Soddisfazione è stata espressa dai deputati socialisti, Marco Di Lello e Pia Locatelli: “Un riconoscimento per la storia socialista e per l’opera di Giuseppe Di Vagno. La Fondazione ha di diffondere la storia dell’Italia e del socialismo, spesso ignorata nelle scuole…………..

Blog
Di

Impresentabili. Critiche alla gestione dell’Antimafia

La campagna elettorale per le regionali entrano nel vivo, al punto che si passa direttamente ai contraccolpi, decisi e diretti. Se il partito alle redini del Governo, il Pd, fino a poco tempo fa era ottimista, ora deve vedersela con partiti e movimenti sempre più agguerriti. L’ultima mossa targata “cinquestelle” è quella sulla lista dei cosiddetti “impresentabili”, un calderone di candidati, indagati, rinviati a giudizio e imputati. Alcuni nomi, quattro della regione Puglia, sono “fuoriusciti…