Martelli

Approfondimento
0

Festa nazionale socialista: da Grosseto l’Europa è più vicina

Se la promessa era quella di trasformarsi nel luogo di incontro degli “Europei di lingua italiana”, la festa socialista di Grosseto non ha tradito le aspettative. Nella giornata di apertura della quattro giorni socialista, infatti, si è parlato molto di Europa e di quanto il futuro della sinistra italiana sia intrinsecamente legato agli scenari che l’appuntamento del prossimo maggio con le elezioni europee determinerà. Solo da una dimensione più europea e dalla riscoperta dei valori plurali ….

Politica
26

La scelta del Psi condivisa e osteggiata

I partiti nascono per rappresentare i cittadini in Parlamento e trasformare un’idea di società in legge. La scelta del Psi è stata condivisa e osteggiata. Intini, Martelli, Covatta, Amato, Acquaviva e parte eccellente della cultura socialista ha giudicato la strada imboccata l’unica possibile; altri no. Tre casi. Tipologie diverse di opinioni contrarie e di giudizi sprezzanti. Beppe Tamburrano si lamenta perché non troverà il piccolo partito socialista. Proprio lui che, abbandonato da tempo…

Esteri
0

Trattativa Stato-Mafia. Giudice Priore: “I patti ci furono”. Martelli: “Scalfaro aveva dubbi sul 41bis”

Si è parlato di trattativa Stato-Mafia alla Festa nazionale Socialista. Lo hanno fatto direttamente i protagonisti del momento, raccontando quei giorni difficili. Un momento cruciale per la storia dell’Italia, in cui conversero e si modificarono i destini del Paese. L’azione giustizialista travolgeva il Parlamento, la Prima Repubblica si disfaceva sotto l’azione di manovre mai chiarite e di sinergie che decisero i destini del Paese. Claudio Martelli, ex ministro della Giustizia, il giudice…

Approfondimento
6

Martelli: La responsabilità civile dei magistrati è un atto di democrazia

«La giustizia è materia politica ed è sacrosanto che il governo se ne occupi». Claudio Martelli, ex Guardasigilli del governo Andreotti nonché esponente storico del Partito Socialista Italiano incita così Monti e la sua squadra a prendere di petto questo tema e per farlo, in esclusiva all’Avanti!Online, ricorda proprio la sua nomina al dicastero di Via Arenula: «Fu Mitterand a dirmi che il ministro della Giustizia è il più politico di tutti». Mi auguro che il Pdl non ponga veti, anche perché…