Matteo Renzi

Approfondimento

‘Pensioni d’oro’, la Camera
si adegua alla Consulta

ul tema delle cosiddette ‘pensioni d’oro’ la demagogia questa volta non l’ha spuntata, o almeno non fino in fondo anche perché si sa che le mozioni, nella stragrande maggioranza dei casi, servono solo a tacitare le coscienze, ma non portano a risultati concreti; insomma chiacchiere in libertà.

Delle 7 mozioni in discussione ieri (che si rifanno a 6 proposte di legge) alla fine la Camera ne ha approvata una, quella della maggioranza, che, tenendo conto di quanto deciso dalla finanziaria …

In evidenza

Il sistema politico si sta “avvitando” sulla legge elettorale

Il buon senso vorrebbe che per trovare una soluzione ad un problema si debbano pendere in considerazioni i nodi centrali che quel problema determinano. Ma, si sa, il buon senso non va molto d’accordo con i tatticismi politici. Forse nemmeno la tattica visti i precedenti storici. Quando nel 2006 l’allora segretario democratico Walter Veltroni decise di stringere un accordo con Berlusconi per dar vita alla peggiore fra le leggi elettorali della storia repubblicana e, probabilmente, dei sistemi …

Blog

‘Pensioni d’oro’, soffia forte
il vento della demagogia

La demagogia che soffia a intermittenza, ormai da due decenni, sul nostro Paese, troverà un culmine da domani a Montecitorio con la discussione delle mozioni, sette, sulle cosiddette ‘pensioni d’oro’. La ‘colpa’ di queste pensioni, fatta salva l’eccezionalità di quelle che vengono erogate in presenza di contributi versati non proporzionali a quanto poi liquidato, è di superare la soglia di circa 90 mila euro lordi l’anno.

A questi ‘fortunati’, che poi sono generalmente persone colpevoli …

In evidenza

‘Quer pasticciaccio brutto’ del DL Salva-Roma

Come minimo un pasticcio. Il decreto salva-Roma,varato a colpi di fiducia (mancava il Senato ancora) all’antivigilia di Natale, è stato ritirato dal Governo a Santo Stefano dopo che il Presidente della Repubblica aveva preannunciato che anziché controfirmarlo, l’avrebbe rispedito al mittente. Il tutto senza escludere il rischio, più per errore che per scelta, di uno squagliamento della maggioranza nel passaggio chiave del Senato dove la soglia di sicurezza è di appena una decina di voti.

L'editoriale

Renziade

Dirò quello che di Renzi non mi convince, dopo aver detto quello che mi piace.…

In evidenza

Nencini: Renzi può fare la differenza

Nel pomeriggio, dopo rottamato la vecchia segreteria, Guglielmo Epifani compreso, e inaugurato la nuova, per il neo segretario del PD, Matteo Renzi primo a faccia a faccia, col presidente del consiglio, Enrico Letta. Tutti i nodi passano infatti per Palazzo Chigi, perché se è vero che Renzi vuole cambiare davvero, tutto passa per il governo perché qualunque riforma ha bisogno di una maggioranza che se non dovesse coincidere con quella che sostiene Letta, inevitabilmente porterebbe a una crisi…

Blog

Il renziano Debenedetti

Carlo Debenedetti ora si schiera con Matteo Renzi. La decisione, annunciata dal Corriere della sera…

In evidenza

Gutgeld, Renzi e “l’economia dei desideri”

Non si può derubricare come un intervento da consigliere del “futuro” Principe, il sindaco di Firenze e candidato alla segreteria del Pd e alla premiership del Pd Matteo Renzi, l’intervista rilasciata a “Repubblica” dal senatore democrats Yoram Gutgeld sulla legge di Stabilità. Si tratta, invece, di una vera e propria illustrazione (e interpretazione) del programma economico di Renzi, che segna un “ritorno al passato”, quello della candidatura alle scorse primarie in nome di una svolta verso…