Matteotti

In evidenza

Deliri M5S: il Duce non volle la morte di Matteotti

A Grillo le elezioni regionali sono andate malissimo, ulteriore conferma di una perdita costante di consensi. Nulla di strano, perché il M5S che aveva suscitato tante speranze e aveva raccolto il voto trasversale della protesta – così come prima di lui la Lega e Di Pietro – una volta arrivato in Parlamento è riuscito soltanto a fare le bucce agli scontrini della buvette di Montecitorio o poco di più. Un flop drammatico, clamoroso legato alla qualità, generalmente scarsa del personale …

In evidenza

Utoya, una strage che i socialisti non dimenticano

Tre anni fa la strage di Utoya e di Oslo, 77 persone uccise dalla follia. Sembrava una giornata come le altre. E invece quel 22 luglio 2011 avrebbe sconvolto la Norvegia e il mondo intero. Alle 15.26 una bomba esplose davanti agli edifici del governo di Oslo. Morirono otto passanti. A piazzare l’esplosivo, il nazionalista norvegese Anders Breivik, come si sarebbe appreso in seguito. Ma la sua follia omicida non sarebbe finita lì.

In evidenza

Matteotti, i socialisti lo ricordano
a 90 anni dal suo assassinio

Novanta anni fa veniva assassinato Giacomo Matteotti. I socialisti ne ricordano il pensiero e la storia in una serie di incontri. Nel pomeriggio è stata una deposta una corona di fiori sotto al monumento in lungotevere Arnaldo da Brescia laddove fu rapito e poi ucciso. Presente il segretario socialista Riccardo Nencini. In mattinata invece, presso la Sala della Regina a Montecitorio, il deputato socialista, è stato ricordato in una commemorazione a cui è intervenuta la Presidente della Camera…

Blog

Giacomo Matteotti, un riformista eretico

Nell’Italia di passaggio dal ‘biennio rosso’ alla ‘marcia su Roma’, nell’incerta armonia delle cose generata dalla guerra, è tra i pochi a prevedere l’impatto decisivo dello squadrismo fascista sulle Istituzioni. Ovunque prevale la sottovalutazione del fenomeno, anche nelle settimane di terrore che vivono le regioni del centro nord tra la primavera del ’21 e l’anno successivo. Matteotti, invece, non si fida. Conosce il Polesine. Le bande armate prezzolate dalla nobiltà di …

Approfondimento

I grillini del web provano a diffamare il Psi senza riuscirci, perché sono “ignoranti”

Chi diceva che i grillini in parlamento non avrebbero fatto bene perché “ignoranti”, nel senso che ignoravano teoria e tecniche della politica, consuetudini e capacità di dialogo anche con l’avversario per il bene del Paese, aveva ragione da vendere. Ma non aveva ancora fatto i conti con i trolls smanettoni di Grillo, i suoi seguaci orfani di un leader carismatico con gli attributi. “Ignorante” Grillo, “ignoranti” i suoi sostenitori sul web. L’ultima e forse più emblematica dimostrazione…

Politica

Matteotti, il socialista “più forte e più degno” che indicò la strada della democrazia

Turati lo definì “il più forte e il più degno”. Morì in una giornata di giugno di 89 anni fa, a Roma. Giacomo Matteotti fu brutalmente assassinato da chi sperava di metterlo a tacere, dalla volgarità e dalla violenza contro le quali si era battuto tutta la vita. L’attualità del messaggio politico del leader socialista continua a vivere capace di attualizzarsi, di declinarsi rispetto alle sfaccettature della modernità. A ottantanove anni dal quel vile omicidio resta, infatti, vivissima e…