Musumeci

In evidenza
0

Fallisce la spallata dei grillini
Crocetta ora è più forte

Il quadro politico nazionale appare ancora ingabbiato in un travaglio di cui il Paese paga le spese ma di cui purtroppo non si intravede la fine. Quello siciliano, invece, dopo la crisi determinata dalla tensione tra il PD e Crocetta s’è mosso e ha imboccato una strada che appare nuovamente aperta a sviluppi positivi. Determinante in questo senso sono stati la fine del “modello Sicilia”, risultante com’è noto dal rapporto di simpatia reciproca e di collaborazione tra i grillini e il governo…

In evidenza
0

Scorie nucleari in Campania, Musmeci (Iss): “L’allarmismo manca di basi scientifiche. Occorrono studi seri”

Proprio ieri, il quotidiano Avanti! ha ospitato un’intervista all’esponente del Pd, Pina Picerno, in merito a quella che è stata definita «Una bomba ecologica che causa la morte di un numero altissimo di persone». Le dichiarazioni del pentito di camorra Carmine Schiavone, che ha parlato di smaltimento illegale di “fanghi termonucleari” nel territorio della regione Campania, lasciano sgomenti e generano profonda preoccupazione. Una preoccupazione di fronte alla quale è necessario

Approfondimento
7

Il candidato alla Regione Sicilia Rosario Crocetta (Pd): «Ripartiamo da lavoro e legalità»

A meno di dieci giorni dal voto in Sicilia l’attesa per l’esito delle urne cresce e si avverte la concreta possibilità di un cambiamento epocale. Gli ultimi sondaggi danno, seppur di poco, in testa Rosario Crocetta (Pd) appoggiato dal Psi di Nencini, l’Udc di Casini e l’Api di Rutelli. Di poco dietro di lui Musumeci sostenuto dal Pdl, La Destra e dal Pid (Popolari d’Italia Domani). Un ex sindaco antimafia che ha realizzato un cambiamento democratico e dal basso in una città difficile come…

In evidenza
2

Elezioni Sicilia: avanti Crocetta il candidato Pd-Udc-Psi, a seguire Cancelleri del M5S. Spoglio a rilento

A vincere, per ora, è stato l’astensionismo. Che è stato da record. Alle elezioni regionali in Sicilia, svoltesi nella giornata di ieri, l’affluenza è stata infatti del 47,42%. Ciò significa che la parte restante, pari al 52,58% della popolazione siciliana ha preferito disertare le urne. Il calo ha riguardato tutte le province, in particolare Palermo e Catania, che hanno registrato una contrazione rispettivamente del 22,8% e del 19,93%, rispetto all’ultima tornata elettorale del 2008. Lo…