omicidio

In evidenza
2

Biagi, si indaga su “omicidio per omissione”

Omicidio per omissione. Questa l’accusa che potrebbe cadere sulla testa di Claudio Scajola, già ministro degli interni, per l’assassinio di Marco Biagi. Il giuslavorista socialista venne ucciso dalle Brigate Rosse il 19 marzo 2002 a Bologna, ma poteva essere salvato se avesse avuto ancora la scorta. Questo lo si sapeva. Quello che non si sapeva è che l’allora ministro degli Interni, Claudio Scajola, arrestato nei giorni scorsi per concorso in associazione mafiosa e fino a ieri, lui sì, con …