parlamentari

In evidenza
Di

Grillini con le ali? Ecco le tre ragioni (sbagliate) per non temere il “fuggi fuggi”

Hanno parlato con i giornalisti “non affidabili” e “in mala fede” minacciando l’intenzione di formare un proprio gruppo alla Camera, magari giusto il tempo di approdare sulle rassicuranti spiagge del Pd. E detto fatto Grillo si fa sotto con il “bastone”, visto che le carote non hanno sortito l’effetto sperato, tuonando: «Chi vota con il Pd è fuori». Sul sito di Beppe Grillo il messaggio ai «ribelli» è chiaro: «il MoVimento non è un partito, non fa alleanze con i partiti, né inciuci. Questo…

Approfondimento
Di

Il premier Letta “striglia” i parlamentari a fare presto sulle riforme. La dead line? 18 mesi

L’astensionismo elevatissimo manifestatosi alle ultime amministrative “è la dimostrazione che lo stato di salute della nostra democrazia necessita di interventi definitivi e fondamentali sui temi centrali altrimenti il distacco e le difficoltà ci porteranno a dire in futuro che ha perso complessivamente la nostra democrazia”. Il premier Enrico Letta, ieri alla Camera, non vuole sentir ragione. Occorre fare presto e bene perché c’è un Paese reale che non aspetta e che giorno dopo giorno si…

Economia
Di

M5S: Crimi perde il pelo ma non il vizio e tratta come “idioti” i suoi onorevoli. Ma Dostoevskij non c’entra

“I parlamentari del Movimento 5 Stelle non si devono occupare di strategie politiche. Se qualcuno ancora insiste nel chiedere alleanze politiche, allora non ha capito niente e si pone fuori”. Insomma il capogruppo al Senato del Movimento 5 Stelle perde il pelo ma non il vizio. La sua comunicazione è sempre la stessa e giorno dopo giorno fa i medesimi errori. Dà un annuncio ufficiale e poi tempo 24 ore fa retromarcia, dice una cosa e poi fa l’esatto contrario, Vito Crimi si sta…

Approfondimento
Di

Il Psi dice stop a super stipendi e pensioni pubblici. Nencini: «La nostra proposta di legge per porre dei paletti in alto»

«Porre dei paletti in alto». Così il senatore e esegretario del Psi Riccardo Nencini ha sintetizzato la proposta di legge presentata, su sua stessa iniziativa, e insieme al senatore socialista Longo, che propone la riduzione delle pensioni e delle retribuzioni pubbliche. Una proposta che nasce dalla necessità di adeguare i compensi dei funzionari che operano in ambienti statali per dare un «segno forte in un momento di grande difficoltà che investe le famiglie italiane». Un segnale che, ha…

L'editoriale
Di

Taglia e cuci nello stipendio dei 5 Stelle

Sono andati alla carica sullo stipendio dei parlamentari cavalcando la tigre partorita dai giornali e dalle televisioni di sinistra e di destra. Parlavano del Parlamento italiano come del più costoso d’Europa e i giornali pubblicavano tabelle che non prevedevano per gli altri ciò che includevano per noi, che scambiavano per i nostri il lordo col netto, al quale sommavano anche strani rimborsi inesistenti, come quelli sulla casa e sul vestiario. Così i Cinque stelle, in una sorta di giuramento…

Approfondimento
Di

Attacco hacker contro i 5stelle: rubate migliaia di mail. Parte il caso “Grilloleaks”

Secondo quanto rivelato dal sito dell’Espresso, le caselle di posta elettronica di decine di parlamentari italiani, sarebbero state segretamente violate e spiate, per mesi, da un gruppo di hacker usciti improvvisamente allo scoperto. Protagonista della violazione un sedicente gruppo che si autodefinisce “Gli hacker del Pd”, nome che, con quasi assoluta certezza, in realtà non ha nulla a che fare con il Partito democratico. Dalla mattinata di ieri gli “hacker” hanno iniziato a rilasciare…

In evidenza
Di

Ryanair continua a cavalcare l’antipolitica. Di Lello (Psi): «Campagna offensiva»

Nuova pubblicità, nuova indignazione. Il recente sponsor di Ryanair, la compagnia low cost irlandese cui piace provocare e deridere la politica italiana, dopo aver utilizzato i volti di Silvio Berlusconi e Renata Polverini, questa volta prende di mira il Parlamento italiano. Il colosso di Michael O’Lear, per sponsorizzare voli a prezzi scontatissimi questa volta si prende gioco del delicato impasse politico-istituzionale in cui versa l’Italia, proponendo uno slogan che riproduce un’aula del…

In evidenza
Di

Post voto, Napolitano auspica un governo e un’Italia che sia «coesa»

In occasione della celebrazione della Giornata internazionale della donna al Quirinale, il presidente della Repubblica è tornato ad esprimere l’auspicio, misto a preoccupazione, affinché il Paese si dia un governo. «I problemi urgenti e le questioni di fondo dell’economia non possono aspettare, debbono ricevere risposte e dunque richiedono che l’Italia si dia un governo ed esprima uno sforzo serio di coesione» ha ammonito Napolitano. In piena sintonia con le parole del capo dello Stato si è…

Esteri
Di

Pd, le primarie “rottamano” i renziani e premiano giovani e donne

Il milione e più di persone che nei giorni 29 e 30 dicembre hanno partecipato alle primarie del Pd, hanno dato una forte scossa al partito: è stato come un’onda che ha superato (o quasi) le consolidate logiche di apparato e di corrente. Non è che i candidati fossero ‘figli della luna’ senza cioè un’appartenenza politica o un orientamento di corrente, ma la scelta che è stata fatta ha privilegiato il senso o quanto meno il desiderio di un forte rinnovamento e di ricambio. A imporsi…