Pedro Sanchez

In evidenza
Di

Palestina-Israele, la parola passa all’ONU

Dopo i passi compiuti da diversi Paesi europei e ieri anche dall’Europarlamento con le mozioni favorevoli al riconoscimento della Palestina, la pressione internazionale sul governo israeliano di Benjamin Netanyhau si è trasferita al Palazzo di Vetro. I palestinesi hanno difatti presentato al Consiglio di sicurezza dell’Onu un progetto di risoluzione per arrivare alla pace con Israele. Nella bozza di risoluzione i palestinesi sostengono l’urgenza di giungere ad una pace globale e duratura …

In evidenza
Di

Risoluzione UE, ‘riconoscere lo Stato della Palestina’

Almeno ‘in linea di principio’, ma con un’ampia maggioranza, l’Europarlamento ha approvato oggi una risoluzione per il riconoscimento della Palestina sulla base dei confini del 1967, appoggiando la soluzione dei due Stati con Gerusalemme capitale e esortando le parti a riprendere i negoziati di pace. Una linea ribadita anche dall’Internazionale Socialista che si è riunita a Ginevra la scorsa settimana. Il voto arriva su una mozione presentata dal gruppo democratici e socialisti e …

In evidenza
Di

Anche dall’Is il riconoscimento dello Stato di Palestina

“Pace e sicurezza internazionale: per la risoluzione dei conflitti e la fine del terrorismo”, questo lo slogan scelto per il Consiglio dell’Internazionale Socialista, la storica organizzazione internazionale dei partiti socialisti, socialdemocratici e laburisti di tutto il mondo, che si è riunito presso la sede delle Nazioni Unite di Ginevra questo fine settimana. Per il Psi ha partecipato una delegazione composta dai deputati Marco Di Lello e Pia Locatelli. Nella due giorni di lavori …

Approfondimento
Di

Spagna, ‘Podemos’ diventa partito e supera il PSOE

‘Podemos’, il movimento nato tra le file degli ‘indignados’ spagnoli, diventa un partito: la proposta avanzata in questa direzione dal leader, Pablo Iglesias, ha ricevuto oltre l’80% delle adesioni nella votazione a cui hanno partecipato 112.000 dei 250.000 iscritti.
La piattaforma (online) organizzativa e politica del futuro partito prevede l’indicazione di un segretario generale unico, incarico al quale concorrerà ovviamente lo stesso Iglesias, e la partecipazione al prossime elezioni amministrative e politiche spagnole.
Una proposta che segue di poche ore la pubblicazione di un sondaggio dell’Istituto Sigma Dos per la televisione privata Telecinco, dove dai dati più si apprende che Podemos, avrebbe oggi il 24,1% dei consensi, davanti al Partito Socialista con il 23,7%.
Il consenso nei confronti del Partito Popolare, alla guida del governo oggi in Spagna, nonostante non passi settimana senza uno scandalo, resta alto, al 28,3%

Esteri
Di

‘Podemos’ terzo partito,
aspettando l’effetto Sanchez

Da un sondaggio condotto dal Cis, il Centro di Ricerche Sociologiche, emerge che Podemos formazione politica, nata soltanto nello scorso gennaio, è oggi già diventata il terzo partito in Spagna. Alle europee si era piazzata invece in quarta posizione, dietro a partiti tradizionali come Partito Popolare, Partito Socialista e Izquierda Unida.
Se si votasse in oggi, ‘Podemos’ vedrebbe quasi raddoppiare i consensi raccolti solo due mesi fa, balzando al 15,8 per cento. Il Partito Popolare arriverebbe al 30 per cento, mentre il Psoe raggiungerebbe il 21,2: entrambi i grandi partiti comunque perderebbero ancora qualcosa rispetto alle europee, il primo quasi il 2 per cento e il secondo addirittura oltre il 5 per cento mentre Izquierda Unida scenderebbe al quarto posto con l’8,2 per cento.

In evidenza
Di

Il PSOE di Pedro Sanchez sarà la sinistra
che cambierà la Spagna

Madrid – 3.000 militanti hanno riempito l’hotel Auditorium di Madrid per ratificare per acclamazione il nuovo leader dei socialisti spagnoli. Inizia oggi l’era di Pedro Sanchez Castejon come nuovo segretario del PSOE, cala così il sipario sui due sfortunatissimi anni della segretaria di Alfredo Perez Rubalcaba, oggi però acclamato durante il suo ultimo discorso come segretario uscente. Pedro Sanchez, 42 anni madrileno pensa al futuro del PSOE ma non tralascia quello che di storico porta la …

In evidenza
Di

Per la riscossa il PSOE si affida a Pedro ‘el guapo’

Il nuovo segretario generale del PSOE, da domenica 13 – in attesa di ratifica congressuale – è Pedro Sanchez Castejon, un madrileno 42 anni.

Con l’uscita di Rubalcaba e l’ingresso di Sanchez, ora ci si interroga se costui sia un astro nascente del socialismo spagnolo o più semplicemente il necessario anello di congiunzione tra il recente passato e il futuro del PSOE.

Pedro, “el guapo” (il bello) non è di certo l’ultimo dei militanti di base arrivati alla successo mediatico e politico …

Blog
Di

PSOE. Pedro Sanchez è il segretario di tutti i socialisti

E’ Pedro Sanchez Castejon madrileno 42 anni il nuovo segretario generale del PSOE.
Per la prima volta in 135 anni di storia i 197mila socialisti spagnoli hanno avuto la possibilità di scegliere il nuovo segretario, archiviando la sfortunata gestione di Alfredo Perez Rubalcaba dopo solo due anni dal 38°congresso celebrato a Siviglia con un partito schiacciato ai minimo storici nei risultati elettorali e nei sondaggi.

1 7 8 9